paccagnella_2906

Abs Sport a caccia di riscatto al Rally della Lanterna

Partecipazione da dimenticare al Rally di Alba per la Scuderia Abs che ora guarda già al prossimo Rally della Lanterna con la partecipazione di due equipaggi con il sogno del podio di categoria
Dal Rally d’Alba al Rally della Lanterna con l’obiettivo di riscattare le sfortune capitate in Piemonte. La Scuderia Abs Sport si lascia alla spalle un week end amaro e ora si prepara ad affrontare il rally ligure con due equipaggi a caccia di un bel piazzamento di categoria. Ma andiamo con ordine,

Non è stato di certo un appuntamento fortunato per la Scuderia oggionese l’attesissimo Rally di Alba, valevole per il Campionato Italiano Assoluto Rally, Tour Europen Rally, Coppa Rally Zona e Campionato Sparco, con la presenza di numerosi equipaggi anche di livello mondiale. Dei 3 equipaggi Abs Sport in gara, all’arrivo troviamo solamente “Pedro” e Baldaccini, 24mi assoluti con la Volkswagen Polo in versione R5 del team HK Racing. L’equipaggio bresciano – toscano è stato autore di una gara regolare, condizionata nel risultato da qualche problema alla vettura nel finale. Due ritiri importanti hanno condizionato il bilancio finale, dove ad avere la peggio sono i stati i lecchesi Marco Paccagnella e Mattia Orio, usciti rovinosamente di strada nel corso della terza speciale mentre erano al comando della classe R1T nella gara della CRZ sulla nuovissima Toyota Yaris GR del team Rally Sport Evolution. Un ritiro che ha causato anche conseguenze all’equipaggio, con tanto di ricovero precauzionale.
“Non sappiamo ancora bene cosa sia successo – commenta Marco – di certo è stata un’uscita pesante. Peccato perché stavamo prendendo confidenza con la nuova Toyota, ma all’improvviso ci siano trovati fuori. L’abbiamo vista brutta, anch’io ho avuto delle conseguenze fisiche che mi costringeranno a stare fermo per un po’. Quel che conta in questi casi che tutto diventi solo un brutto ricordo. Ringrazio tutti quelli che si sono preoccupati per noi, le testimonianze d’affetto sono state davvero tante. Adesso vediamo di riprenderci il prima possibile”.
Ritiro amaro, per fortuna senza conseguenze, anche per il comasco Alessandro Re e Fulvio Florean costretti ad alzare bandiera bianca per problemi ai freni nell’ultima prova del rally valido per il tricolore, dopo una gara condotta nella top ten con la Volkswagen Polo R5 del team HK Racing.
Ora l’attenzione si sposta sulla 38^ edizione del Rally della Lanterna e 6^ edizione del Rally Val d’Aveto, in programma sabato 2 e domenica 3 luglio e valido per la CRZ. Due sono gli equipaggi al via della rinnovata gara ligure, con il ritorno del diesse Ivano Tagliabue al volante della Peugeot 106 S16 con la quale nella scorsa edizione colse un bel 2° posto di classe. Il valbronese avrà a fianco l’abituale navigatore brianzolo Matteo Sala sulla Peugeot di classe N2, preparata dal team Saldarini di Pontelambro. Ben 15 gli equipaggi iscritti nella storica classe.
“Ci siamo preparati bene anche se sappiamo che non sarà facile – dice Tagliabue -. Tornare a gareggiare è sempre un’emozione, questa volta ancora di più visto il momento perché il desiderio è quello di regalare un bel podio alla Scuderia dopo le sfortune nel Rally di Alba. Vediamo come va”.
Tra i partenti anche Federico Crippa e Giada Facis con la Renault Clio Rally 5 del team HK Racing. Il giovane equipaggio bergamasco punta alla conquista di punti importanti nella Coppa Italia di Zona.