fxracing_2805

Pista – PIENONE DI PUBBLICO ED EMOZIONI PER FX RACING WEEKEND A MAGIONE

Si è chiuso con un grande successo in termini di pubblico e spettacolo l’appuntamento firmato FX Racing Weekend, andato in scena Sabato 25 e Domenica 26 Maggio sull’Autodromo dell’Umbria di Magione. Un fine settimana ricco di gare emozionanti ha caratterizzato l’evento svoltosi sul tracciato intitolato a Mario Umberto Borzacchini, nel corso del quale i protagonisti di ben sette categorie si sono dati battaglia in pista regalando una sequenza incredibile di sfide combattute dalla prima all’ultima curva. Diverse centinaia di appassionati sono giunti sull’impianto umbro prendendo parte all’attesissima Grid Walk svoltasi prima dello start della FX Pro Series, mentre anche il live streaming dell’evento ha fatto registrare numeri da record con oltre dieci ore di diretta complessive nell’arco delle due giornate e migliaia di fans collegati attraverso i canali Social del campionato e LiveGP.it.

Una vera e propria festa del motorsport che ha visto le monoposto della FX Pro Series sfidarsi per il terzo round stagionale, con i successi conquistati da Alberto Naska (confermatosi al vertice della classifica) in gara-1 e dal pilota di casa Lorenzo Mariani nella seconda manche. Particolarmente accese anche le sfide nel Trofeo Predator’s, caratterizzate dal doppio centro del campione in carica David Tonizza, mentre nella FX1/FX2 è stato l’israeliano Mei Shibi ad aggiudicarsi il successo in entrambe le prove. Il duo Bodega-Ferri si è confermato mattatore in ATCC Italy, con Gianpiero Fornara e Tommaso Toldo che invece si sono spartiti il gradino più alto del podio nell’assoluta ATCC Cup. Grande equilibrio nella Lotus Cup Italia, dove ad imporsi è stato Maurizio Copetti, mentre Pietro Tenconi e Matteo Aralla si sono divisi la posta in palio nella Formula Classic. Presenti in pista nell’arco del weekend anche le support series dei campionati Trofeo Italia Storico, con le rispettive gare riservate a vetture storiche, classiche e prototipi andate in scena nella giornata di Sabato a rappresentare il giusto contorno di un evento indimenticabile.

FX PRO SERIES. Non sono mancate emozioni e sorprese a caratterizzare il terzo appuntamento stagionale del campionato riservato alle monoposto F4 Tatuus T014. Nell’ambito di un round che ha fatto registrare il record in termini di presenze al via, ad imporsi in gara-1 è stato l’attesissimo Alberto Naska (Harp Racing), abile ad approfittare dell’esitazione al via del poleman Lorenzo Mariani per prendere la testa della gara sin dalle prime battute e precedere per un soffio sul traguardo i giovanissimi Patrik Fraboni, Francesco Pio Coppola e Riccardo Paniccià, giunti racchiusi nello spazio di un secondo. Nella seconda manche è arrivato il pronto riscatto da parte di Mariani (Gubbio Racing), il quale si è imposto autorevolmente sul circuito di casa avendo la meglio nei confronti di Coppola e Fraboni, mentre Naska (confermatosi leader della graduatoria in campionato) ha dovuto alzare bandiera bianca in seguito ad un’uscita di pista. Cosimo Antoniello ha centrato in entrambe le manche il successo nella classe Master, mentre la graduatoria Silver ha registrato il doppio trionfo del 15enne fermano Paniccià.

TROFEO PREDATOR’S. Dopo un avvio di stagione in salita, è arrivato il pronto riscatto a Magione da parte del campione in carica David Tonizza. L’ex-iridato F1 Esports ha conquistato entrambe le gare del campionato dedicato alle monoposto PC015 sul tracciato umbro: la prima precedendo Claudio Tempesti e Davide Critelli dopo essere scattato dalla pole, mentre nella seconda rendendosi autore di una spettacolare rimonta (in virtù dell’inversione della griglia prevista dal regolamento) che lo ha visto precedere per un soffio sul traguardo lo stesso Tempesti, dopo un incredibile duello risoltosi all’ultima curva, e Matteo Zaniboni. La classifica Silver, riservata ai giovani piloti, ha visto svettare Giuseppe Saverino in gara-1 e Andrea Gaggi in gara-2, mentre nella Over ad imporsi in entrambe le occasioni è stato Claudio Tempesti, il quale ha preceduto dapprima Nazareno Compagnoni ed in seguito Gabriele Bini.

ATCC ITALY/LIGHT. Il duo formato da Giuseppe Bodega e Fulvio Ferri si è confermato protagonista anche in terra umbra, dopo la doppietta già conquistata nel round inaugurale a Varano. L’Audi RS3 del Meteco Corse ha dominato entrambe le prove, dapprima con Bodega che (dopo aver conquistato la pole position) ha preceduto in gara-1 la Golf GTI di Angelo Ambrosio e la Seat Supercopa di Andrea Zanforlin, mentre nella seconda manche è stato Ferri a transitare per primo sotto la bandiera a scacchi mettendosi alle spalle lo stesso Zanforlin e Fausto Flavi su Leon Cup DSG. Lo stesso pilota toscano è comunque riuscito ad imporsi nella graduatoria della Seconda Divisione, con Zanforlin che invece è riuscito a svettare nella Light, precedendo in entrambe le occasioni Rino De Luca e Camillo Piccin.

ATCC CUP. Bella e combattuta la doppia sfida riservata alle vetture Turismo giunta alla seconda prova stagionale. Dopo aver conquistato la pole position in qualifica, Gianpiero Fornara ha centrato un perentorio successo in gara-1, precedendo con la sua Clio Cup la Bmw Serie 1 di Andrea Carpenzano e l’Ibiza di Valentino Gambarotto. Complice l’inversione della griglia e la partenza di Fornara dalla pit lane, ad imporsi in gara-2 è stato il giovane Tommaso Toldo, il quale ha così bissato il successo di Varano precedendo sul traguardo Gambarotto e Carpenzano. Proprio il siciliano si è confermato mattatore nella One Cup Series, avendo la meglio nella prima manche su Giuseppe Angilello e Romano Belli, mentre la seconda ha visto salire sul podio anche Giovanni Grasso e Mauro Moriconi. Andrea e Maurizio Fumi si sono rispettivamente imposti nelle classi D e E, mentre Gambarotto ha preceduto Riccardo Garbin nella graduatoria riservata alle Ibiza.

FX1/FX2. Il terzo appuntamento stagionale ha visto l’affermazione da parte del giovane israeliano Mei Shibi, il quale al volante della Dallara F308 ha conquistato entrambe le manche precedendo con un margine ridotto la G1 Griiip di Enrico Battaglia, quest’ultimo confermatosi in vetta al campionato FX1. Sul terzo gradino del podio nella graduatoria assoluta è salito in entrambe le occasioni Andrea Masci, a sua volta al top nella classifica FX2 dove ha avuto la meglio nei confronti di Riccardo Rossi.

FORMULA CLASSIC. Una sfida ricca di emozioni tra le monoposto storiche ha visto l’affermazione in gara-1 di Pietro Tenconi, il quale con la sua Dallara F386 ha preceduto il terzetto del Zero40 Racing Team formato da Matteo Aralla, Romano Zani ed Emanuele Aralla. La seconda manche ha invece fatto registrare il ritorno sul gradino più alto del podio del campione in carica Matteo Aralla, il quale è riuscito a respingere gli attacchi di Tenconi nel finale andando a cogliere il successo davanti a quest’ultimo e a Emanuele Aralla. Ad imporsi nella graduatoria Historic 2000 sono stati Medardo Gabelli e Andrea Olcese, mentre la Historic 1600 ha visto prevalere Roberto Colussi.

LOTUS CUP ITALIA. Scoppiettante terzo appuntamento stagionale per quanto riguarda il monomarca tricolore che vede al via le Lotus Elise Cup PB-R. Maurizio Copetti è tornato al successo in gara-1, precedendo in volata Alberto Naska (quest’ultimo autore della pole position) al termine di un bellissimo duello, mentre Marco Gianesini si è aggiudicato il terzo posto per un soffio su Roberto Agostini. Lo spettacolo è poi proseguito anche in gara-2, quando nonostante l’inversione della griglia Copetti è riuscito a bissare il successo della manche precedente, andando a completare un weekend per lui perfetto. Sul podio sono saliti anche Stefano Moretti e Alberto Naska, il quale si è confermato in vetta alla graduatoria di campionato.

Luca Panizzi (organizzatore Formula X Racing Weekend): “E’ stato un weekend fantastico, nel quale abbiamo fatto registrare il record stagionale di spettatori a Magione e visto in azione una sequenza di gare mozzafiato. Si tratta per noi di una conferma molto importante, che sottolinea come oltre alle nostre categorie più rinomate tutte le altre stiano registrando una costante crescita in termini di interesse e partecipazione. Un ottimo segnale che premia la qualità del lavoro svolto e ci spinge a guardare al futuro con sempre maggiore entusiasmo e portando in giro per l’Italia la nostra carica di passione. Un ringraziamento va come sempre a tutti i Team e i Piloti, ad Aci Sport, ai nostri partner e a tutti i fans che hanno seguito le gare in autodromo oppure collegati in diretta streaming”.