savio_0207

Il Trofeo Rally ACI Vicenza al giro di boa

C’è voluto l’appuntamento del Rally San Martino di Castrozza e Primiero per raccontare di una significativa partecipazione di conduttori nel rally moderno, terzo appuntamento del Trofeo Rally che l’Automobile Club Vicenza organizza per il sesto anno in collaborazione con la Scuderia Palladio Historic, al quale gli iscritti hanno raggiunto la quota di ottanta unità. Abbinato al rally moderno vi era anche l’Historique, anch’esso atto terzo della Serie che nella località dolomitica ha contemplato la presenza delle due categorie di vetture, unico caso del calendario 2024.

AUTO MODERNE: dieci piloti e dodici navigatori iscritti al Trofeo sono un numero importante che conferma la giusta scelta degli organizzatori nel selezionare la gara organizzata da San Martino Corse. Tra i piloti, a trarre il maggior beneficio è Michael Savio in gara con una Renault Clio Rally5 con la quale incassa i punti per il secondo posto sia di classe che di Gruppo RC5N e sale in posizione d’onore nella generale alle spalle di Giovanni Costenaro che marca solo un punto essendosi ritirato. Manuel Sossella, quinto in gara con la Skoda Fabia RS rimonta anch’egli e va ad insediarsi al terzo posto precedendo di 2 lunghezze Marco Pellizzaro (Peugeot 208) e Nicola Dall’Osto (Renault Clio RS), quinto. Nei Gruppi, Costenaro conduce in RC2N, Leonardo Scalco in RC3N, Pellizzaro in RC4N e Savio in RC5N; primato tra gli “over 60” per Nicola Pezzato e di Mauro Cumerlato tra i copiloti dove anche occupa la seconda posizione alle spalle di Christian Ronzani. Interessante è anche il testa a testa nella “femminile navigatrici” tra l’attuale leader Jenny Maddalozzo e Beatrice Croda che insegue a 8 punti di ritardo.

AUTO STORICHE: solo cinque i conduttori in gara a San Martino di Castrozza con le auto storiche. Grande giovamento ne ha tratto Giorgio Costenaro su Ford Sierra Cosworth che prende il largo nella generale con ben 27 punti di vantaggio su Gianluigi Baghin con l’Alfa Romeo Alfetta GTV che si porta in seconda posizione scavalcando Riccardo Bianco su BMW M3, assente in questa gara e fermo a quota 34 punti. Vola anche Lucia Zambiasi, leader tra i copiloti e al comando anche nella classifica delle navigatrici, con Beatrice Croda alle sue spalle in entrambe le graduatorie e Matteo Valerio ora al terzo posto. Costenaro e Zambiasi sono in testa anche tra gli “over 60” oltre che nel 4° Raggruppamento e nella classe di appartenenza della Ford Sierra. Forte dei 10 punti marcati al Benacvs, Matteo Cegalin (Alfetta GTV) resta al comando del 3° Raggruppamento mentre nel 2° ancora nessun conduttore ha acquisito punteggi utili.

Archiviati i primi tre appuntamenti per entrambe le categorie, auto moderne e storiche, l’attesa per i successivi si protrarrà sino al mese di settembre quando, a distanza di sette giorni, si svolgeranno dapprima il Rally del Veneto per sole auto storiche e poi il Città di Bassano unicamente a calendario delle moderne, gare che sicuramente sapranno dare volti nuovi alle classifiche prima dei decisivi Lessinia e Città di Schio nel mese di novembre.