fxracing_2406

LO SPETTACOLO DEI CAMPIONATI FX REGALA EMOZIONI NEL MISANO RACING WEEKEND

Un fine settimana ad alto tasso di adrenalina ha caratterizzato l’attesissimo appuntamento andato in scena sul Misano World Circuit, con le categorie firmate FX Racing Weekend a recitare un ruolo da protagoniste davanti alla splendida cornice di pubblico accorsa sul tracciato romagnolo. Una sequenza di emozioni ha contraddistinto le sfide dei campionati FX Pro Series, Supersport Series GT, Legends Cars Italia e Lotus Cup Italia, per un totale di otto gare tutte trasmesse in diretta streaming sui canali Social del campionato ed impreziosite dalla presenza di Davide Valsecchi nel ruolo di opinionista e commentatore.

A salire sul gradino più alto del podio nella FX Pro Series è stato il giovanissimo Patrik Fraboni, il quale è riuscito in questo modo anche ad artigliare la leadership in campionato, mentre Diego Locanto ha piazzato una perentoria doppietta nel secondo appuntamento stagionale della Supersport Series GT. Lo spettacolo non è mancato nemmeno nella Legends Cars Italia, con Alessandro Bollini confermatosi padrone assoluto dopo la doppietta conquistata nel precedente round di Varano, mentre a centrare il bersaglio grosso nel quarto round della Lotus Cup Italia sono stati Giacomo Giubergia e Massimo Abbati. A completare il programma del Misano Racing Weekend anche la sfida in modalità Time Attack del Porsche Club GT, con la pioggia che nel finale di sessione ha finito per condizionare i tempi sul giro.

La grande attesa per il quarto weekend stagionale della FX Pro Series non ha deluso le aspettative sul circuito intitolato all’indimenticato Marco Simoncelli. A recitare un ruolo da assoluto protagonista è stato Patrik Fraboni, capace di centrare un doppio successo dopo aver centrato la pole in qualifica e di conquistare la vetta della classifica provvisoria. L’impresa del 15enne portacolori del GFO Racing Team non è stata però affatto semplice: in gara-1 ha dovuto respingere gli attacchi del coetaneo Francesco Pio Coppola, con Lorenzo Mariani che è riuscito ad artigliare il terzo posto al termine di un bellissimo duello con Riccardo Paniccià, mentre nella seconda manche è stato abile a rimontare dalla terza fila per poi precedere sul traguardo Alberto Naska e lo stesso Coppola, nuovamente a podio dopo un’entusiasmante bagarre con Mariani, Paniccià e Cambiaso. Il grande affetto del pubblico non è bastato a Naska per poter conservare la vetta del campionato, anche se il sesto posto ottenuto in gara-1 e la piazza d’onore centrata nella seconda prova consentono al popolare pilota e content creator di rimanere in piena lotta per il successo finale, in vista del tris di appuntamenti in programma da qui a fine stagione. Per quanto riguarda le graduatorie Master e Silver, ad imporsi nelle due gare sono stati rispettivamente Andrea Furci e Riccardo Paniccià.

Vetture da sogno e grandi duelli hanno caratterizzato il secondo appuntamento stagionale della Supersport Series GT, nel round andato in scena in coabitazione con il National GT Challenge. A conquistare il successo in entrambe le occasioni è stato Diego Locanto, con il pilota e team principal DL Racing che con la sua Lamborghini Super Trofeo Evo2 ha preceduto in gara-1 Luciano Tarabini (Autorlando Sport) e Francesco Turzo (Team Malucelli), mentre nella seconda prova ha avuto la meglio nei confronti di Pierluigi Veronesi (GDL Racing) e della vettura gemella di Alessio Salvaggio. Mentre Locanto è riuscito di conseguenza anche a svettare nella classe Lamborghini Super Trofeo Evo2, a dividersi i successi nella Porsche 992 Cup sono stati Tarabini e Veronesi, con Carmine Alfano al top nella 991 Cup.

Quasi quaranta vetture al via hanno regalato il consueto carico di spettacolo nella Legends Cars Italia a Misano. A confermarsi al vertice è stato Alessandro Bollini, il quale ha conquistato una nuova doppietta dopo essere riuscito a svettare in qualifica. Leonardo Guerzoni ha ottenuto un ottimo doppio secondo posto, mentre a dividersi il terzo gradino del podio sono stati Alessio Schenini in gara-1 e Massimiliano Schiavone nella seconda prova.

Avvincente e ricco di emozioni anche il quarto round stagionale della Lotus Cup Italia. Il rientrante Giacomo Giubergia, già campione della serie monomarca tricolore nel 2022, ha conquistato gara-1 dopo essere scattato dalla pole, precedendo sul traguardo Alberto Naska e Massimo Abbati. Proprio quest’ultimo, campione in carica della serie, si è poi imposto nella seconda manche, sfruttando al meglio la griglia invertita e precedendo sotto la bandiera a scacchi Naska e Giubergia. Grazie alla piazza d’onore conquistata in entrambe le gare a Misano, Alberto Naska è riuscito a consolidare la propria leadership in campionato, in virtù anche del doppio quarto posto ottenuto dal diretto inseguitore Maurizio Copetti.

Luca Panizzi (organizzatore Formula X Racing Weekend): “Siamo davvero entusiasti per l’esito di questo fine settimana di gare a Misano. Lo spettacolo non è mancato ed il pubblico ha risposto nel migliore dei modi al nostro invito per la Grid Walk che ha preceduto la seconda gara della FX Pro Series, con centinaia di persone che si sono riversate in griglia in un’atmosfera resa festosa dalla musica e dalla nostra diretta streaming. Anche il nostro Davide Valsecchi ha contribuito come sempre in maniera fondamentale a raccontare le gare ed i retroscena del weekend, dando un ulteriore valore aggiunto ad uno stile di comunicazione che ci ha reso un vero e proprio punto di riferimento nel panorama del motorsport italiano. Le gare sono state tutte avvincenti ed in particolar modo la FX Pro Series si è confermata come un eccellente punto di approdo in monoposto per i giovani talenti provenienti direttamente dal karting. Adesso ci prepariamo ad un altro evento attesissimo che ci vedrà protagonisti a Imola il 5/6 Luglio nel ruolo di Support Series ufficiale della European Le Mans Series: non vediamo l’ora di tornare sul tracciato emiliano e di vivere insieme ai tifosi l’atmosfera di un altro weekend da sogno con le nostre categorie XGT4 Italy e Supersport Series GT!”