AUTO - CLIO CUP SERIES 2024 - SPA

Rally – SARDEGNA MONDIALE IN CHIARO-SCURO PER MOVISPORT, TORELLI “BIG” A SPA

Era la gara “di cartello”, il mondiale rally in Sardegna, e per Movisport è stata un’esperienza in chiaro-scuro. I riflettori da prima scena erano decisamente per Nikolay Gryazin e Konstantin Aleksandrov, con la Citroen C3 ufficiale, che avevano il compito di rimanere perlomeno sul podio, al terzo posto in classifica WRC-2 e magari tentare di alzare l’asticella viso che alla vigilia dell’appuntamento erano a tre punti dal secondo. Purtroppo la gara di Alghero si è rivelata ostica, per i portacolori Movisport, i quali hanno dovuto alzare bandiera bianca a causa della rottura di un semiasse al sabato, per poi ripartire alla domenica ma senza poter marcare punti per la classifica, che ora lo vede fuori da podio, al quinto posto provvisorio, puntando quindi a riprendere il terreno perduto in Polonia a fine mese.

Al via in Sardegna, in una vera e propria “fossa dei leoni”, per Movisport vi erano, entrambi con una Skoda, il veronese Luca Hoelbling con Mauro Grassi ed il cuneese pluridecorato Enrico Brazzoli, affiancato da Martina Musiari.

Hoelbling ha chiuso in positivo l’esperienza iridata, confermando la sua esperienza e chiudendo a ridosso dei primi venti della classifica WRC-2, firmando la miglior prestazione di sempre nella gara. Alla luce del numero di partenza, Hoelbling ha dovuto cercare di gestire la sua prestazione combinando efficacia ed attenzione dato che gli sterrati della Sardegna si sono scavati molto in buona parte del percorso. Il pilota veronese ha guidato con il suo passo, alzando il ritmo sulle prove disputate nel pomeriggio della giornata di sabato, quelle più lineari e con un fondo più compatto. Grazie a questa progressione e all’ottimo mezzo meccanico messo a disposizione da MS Munaretto, Hoelbling è riuscito a chiudere il rally con la ventiduesima posizione assoluta, tredicesimo di WRC2.

Soddisfatto anche Enrico Brazzoli, rimasto “insabbiato” al sabato e poi ripartito per l’ultima tappa, con ottime sensazioni percepite con la Fabia della Delta Rally. Ha finito in 57^ posizione assoluta, ottimo incentivo per pensare al prossimo impegno, che il driver cuneese ha in programma per il Rally Acropoli, ai primi di sette.

Il bilancio del primo week-end di giugno è stato decisamente salvato dalla cristallina prestazione di Gabriele Torelli, in gara per la Renault Clio Cup a Spa Francorchamps con la sua Clio. Era alla quinta prova in Belgio e Torelli dopo la perfetta esecuzione della precedente gara di Misano ha proseguito il trend con un primo ed un secondo di manche, una doppia prestazione che ha consentito al forte pilota reggiano di rimanere al comando della serie Europea riservata alle Clio.

NELLA FOTO: Torelli in azione