gtita_3005

Campionato Italiano Gran Turismo – Il GT italiano cresce ancora, a Imola ben 55 vetture scenderanno in pista nel 2° round della serie Sprint

E’ inarrestabile il Campionato Italiano Gran Turismo in procinto di scendere in pista all’autodromo di Imola in questo fine settimana per il secondo appuntamento della serie Sprint. All’Enzo e Dino Ferrari, infatti, saranno ben 56 le vetture iscritte, 24 della classe GT3 e 32 della GT Cup.

GT3 – Con la leadership di Michelotto-Stadsbader (Lamborghini Huracan GT3 Evo2-VSR), la classe maggiore della serie tricolore si presenta in riva al Santerno con grande attesa e diverse new entry che elevano ulteriormente il livello del campionato. Tra queste il campione del mondo in carica della Formula E, il britannico Jake Dennis, che al volante della BMW M4 GT3 di BMW Italia-Ceccato Racing Team, sostituirà Max Hesse e sarà in equipaggio con Jens Klingmann. Completano gli ultimi arrivi in GT3 Paolo Ruberti e lo statunitense Thor Haugen con la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 del Pellin Racing.

Staccati di cinque lunghezze dai leader della classifica provvisoria ci sono i portacolori di Tresor Audi Sport Italia, Delli Guanti-Mazzola (Audi R8 LMS), che scenderanno in pista assieme ai compagni di squadra Cola-Moncini, mentre in terza posizione, dopo le due gare di Misano, è salita la seconda Lambo del VSR di Cazzaniga-Di Folco. La pattuglia Lamborghini è completata da Moulin-Fabi (VSR) e dalle due dell’Imperiale Racing su cui troveranno posto Bartholomew-Denes e Fascicolo-Rogalsky.

Non ci saranno a difendere il primo posto nella GT3 PRO-AM Blattner-Marschall (Porsche GT3 R-Fach Auto Tech) e, pertanto, quella di Imola sarà una ghiotta occasione per Malvestiti-Ebrahim (BMW M4 GT3-BMW Italia/Ceccato Racing Team) e Moulin-Fabi per scavalcare in classifica i rivali tedeschi.

Nella GT3 AM, invece, McGee-McIntosh (Mercedes AMG GT3-Antonelli Motorsport) cercheranno di mantenere il primo posto in classifica dagli attacchi di Magnoni-Ciglia (Honda NSX GT3-Nova Race), Marazzi-Buttarelli (Ferrari 296 GT3-Rossocorsa) e Venerosi-Baccani (Porsche GT3 R-Ebimotors).

La pattuglia Ferrari è completata dalle 296 GT3 di Di Amato-Boguslavskiy e Ferati-Nurmi (AF Corse), oltre a quella dell’Easy Race che vedrà al volante Enzo Trulli e il rientrante Lorenzo Bontempelli, mentre le 488 GT3 saranno portate in pista da Coluccio-Postiglione (Best Lap) e Colavita-Maggi (Double TT Racing).

Completano il ricco schieramento della classe maggiore l’Aston Martin Vantage GT3 di Di Giusto-Alatalo (L&A Infinity), le due Honda NSX GT3 di Scarpetta-Simonini e Jelmini-Berto (Nova Race) e la seconda AMG GT3 dell’Antonelli Motorsport di Wiebelhaus-Sandrucci.

GT CUP – Aumentano gli iscritti anche nella classe riservata alle vetture in configurazione monomarca che a Imola presenta i nuovi equipaggi con le Lamborghini Huracan ST Evo2 del Target Racing, Ali-Giannoni e il cinese Han Huilin che correrà da solo, oltre a Luciano Privitelio che sarà al via con la Lambo del Rexal Villorba Corse-HC Racing, mentre Double TT Racing fa debuttare una seconda 488 Challenge Evo2 per Locke-Ercoli.

Nella 1^ Divisione riservata a Ferrari e Lamborghini svettano nella classifica PRO-AM i cugini Giacomo e Matteo Pollini (Lamborghini Huracan ST Evo2-Giacomo Race) davanti ad un gruppo agguerrito di Lambo condotte da Mainetti-Scionti (DL Racing), Zanon-Tribaudini (VSR) e Fontana-Gattuso (DL Racing). Completa lo schieramento delle Huracan la vetture del team MM Motorsport affidata a Messina-Raffetti.

La pattuglia Ferrari è rappresentata da cinque 488 Challenge Evo, quelle di Pierantoni-Di Fabio (Easy Race), le due della Best Lap affidate a Pegoraro-Patrinicola e Bucci-Croccolino oltre a quelle del belga Gilles Renmans (Double TT Racing) e Lovati-Trentin (Mertel Motorsport). Le altre Huracan saranno schierate per Messina-Raffetti (MM Motorsport), Niskanen-Kosic (LEMA Racing), Milner-Hancock (RS Historics) e Ibrahim Badawi (DL Racing).

Nella AM, invece, dopo le due gare di Misano la leadership è nelle mani di Oliva-D’Auria (Lamborghini Huracan ST Evo2-HC Racing) che precedono Casè-Borelli (AF Corse) e i compagni di squadra Clementi Pisani-Randazzo, a pari punti in classifica con Dalokay-Tagliapietra (DL Racing).

Due le Ferrari 488 Challenge Evo con i colori Best Lap che saranno condotte da Carboni-Mari e Naldi-Simonelli, così come due saranno quelle schierate da Pinetti Motorsport per Stefanin-Vullo e Briselli-Segattini, mentre una 488 per ciascuno sarà portata in pista da La Marca-Verzelli (Mertel Motorsport) e . CRM Motorsport, invece, allestirà una Lamborghini Huracan ST Evo2 per Carminati-Pellegrini.

Nella 2^ Divisione in cui si cimentano le Porsche 991 e 992, si rinnoveranno i duelli che hanno caratterizzato le prime due gare di Misano. Palma-Navatta (Raptor Engineering), che precedono in classifica Pisani-Zerbi (SP Racing) sono i leader della PRO-AM, mentre nella AM, dopo le due vittorie all’esordio in riva all’Adriatico, Liana-Polverini (ZRS Motorsport) sono i favoriti anche a Imola dove troveranno ad inseguirli i portacolori dell’SP Racing, Fabiani-Zanini e Abbati-Grisi.

Programma – Il secondo week end della stagione si aprirà venerdì con il primo turno di prove libere dalle 10.30 alle 11.20 (GT3) e dalle 11.30 alle 12.20 (GT Cup), mentre la seconda sessione si svolgerà dalle 16.30 alle 17.20 (GT3) e dalle 17.30 alle 18.20 (GT Cup). Il programma di sabato prevede i due turni di prove ufficiali dalle 9.50 alle 10.30 (GT3) e dalle 11.30 alle 12.10 (GT CUP), seguiti alle ore 16.20 da gara-1 GT3 e alle 18.40 da gara-1 GT CUP, mentre domenica sono in programma alle ore 14.20 gara-2 GT3 e alle 16.30 gara-2 GT Cup. Tutte le gare della durata di 50 minuti + 1 giro saranno trasmesse in diretta su Acisport TV (SKY 228) e in diretta streaming su tutte le piattaforme social del campionato. Raisport, invece, trasmetterà in differita gara-1 sabato 1 giugno alle ore 23.50, seguita dalla diretta di gara-2 domenica alle ore 14.20.