guirreri_2801

Porsche Sprint Challenge Southern Europe: week-end stregato per Giuseppe Guirreri a Portimão

C’è il potenziale, e Giuseppe Guirreri ne ha dato prova nel corso di tutto il week-end. Un fine settimana sempre in crescita per il siciliano, che fin dalle libere di sabato si è costantemente migliorato. Eppure il primo dei quattro appuntamenti della Porsche Sprint Challenge Southern Europe che si è disputato a Portimão, ha regalato ben poco in termini di risultati al giovane pilota del team Raptor Engineering.

Il sammargheritese, che era alla sua prima apparizione sui 4.652 metri del circuito dell’Algarve, ha infatti collezionato un 17° piazzamento e poi un ritiro, a dispetto del fatto che era riuscito velocemente ad adattarsi ad un tracciato per lui del tutto inedito.

Nelle sessioni di ieri, Guirreri aveva stampato a fine giornata l’ottavo responso, limando decimo su decimo, sempre sotto lo sguardo attento del suo coach Simone Iaquinta.

Questa mattina, nelle qualifiche, è stato invece penalizzato dal traffico, col risultato di chiudere il primo turno 18° per poi stampare nel secondo il 12° responso che lo ha collocato in sesta fila in Gara 2.

Ma andando per ordine, nella prima delle due gare in programma Guirreri è riuscito a mantenere la sua posizione, ma senza potere puntare alla top-10.

Non certamente meglio per lui sono andate le cose in Gara 2, quando si è girato per evitare una vettura che lo precedeva e che a propria volta era finita in testacoda.

Quella di Portimão si è rivelata in definitiva una trasferta utile ad accumulare esperienza e da guardare soprattutto in ottica del suo principale impegno di quest’anno nella Porsche Carrera Cup Italia, sempre con il team guidato da Andrea Palma.

Il prossimo impegno di Guirreri è adesso in programma tra due settimane esatte (9 e 10 febbraio) sempre in Portogallo, ma sulla pista dell’Estoril.