canetti_3105

Enrico Canetti dopo il Rally Campagnolo

“Era un nuovo compagno della mia scuderia visto che correva anche lui per il Team Bassano, lo sfortunato Michele Bortignon che è mancato sabato scorso durante lo svolgimento del Rally Campagnolo; alla figlia Alessia che lo navigava e alla famiglia voglio inviare le condoglianze da parte mia e di Luigi Cavagnetto che era in gara al mio fianco”.

Questo il pensiero di Enrico Canetti all’epilogo del Rally Campagnolo dello scorso sabato, sospeso dopo il tragico fatto che ha calato un velo di tristezza in una giornata di festa.

In gara con l’Opel Corsa GSI Gruppo A affiancato da Luigi Cavagnetto che all’ultimo momento ha sostituito Cristian Pollini impossibilitato a partecipare, il pilota d’Imperia ha corso una gara accorta nelle quattro speciali disputate, trovandosi a suo agio con gli pneumatici montati nelle prove corse sotto una pioggia battente, ben coadiuvato dal navigatore piemontese che l’affiancava per la prima volta e col quale si è trovato in ottima sintonia. Validata la classifica come da regolamento, il duo del Team Bassano ha concluso al secondo posto di classe rafforzando il primato nella classifica del Campionato Italiano Rally Auto Storiche.

Ufficio Stampa Enrico Canetti

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com