RALLY CITTA' DI SCHIO 2021

UN BIS DI GARE, PER POWER STAGE, NEL 2022: CONFERMA SCHIO, DEBUTTA IL RALLY AD ANDALO

Un ambo di gare per il 2022, oltre al lavoro di routine come scuderia al servizio dei piloti, per POWER STAGE, proseguendo il proprio cammino di giovane entità nel motorsport del triveneto, con grande passione voglia di fare, voglia di crescere.

Ancora non si è spenta l’eco per il notevole successo a tutto tondo dell’edizione dei trenta anni del Rally Città di Schio di due settimane fa, che ecco adesso la struttura organizzativa presenta la propria offerta di eventi per la prossima stagione, nella quale si ha un raddoppio di impegni. Un raddoppio che già con le prime “indiscrezioni” ha fatto parlare non poco l’ambiente rallistico non solo triveneto, ma nazionale.

Si parla della prima edizione del DOLOMITI BRENTA RALLY, con cuore pulsante previsto ad Andalo (Trento), una delle “perle” di un territorio magico, affascinante, quello dell’altopiano Brenta – Paganella, dominata ad ovest dal Piz Galin ed a est dalla Paganella.

Una gara tutta nuova in un territorio, quello del Trentino, che sino ad ora ha avuto una sola, grande gara, quella di San Martino di Castrozza, per cui la notizia dell’arrivo di questo nuovo evento, previsto per il 22 e 23 aprile 2022, è stata accolta con i migliori auspici. Gara nuova e “piesse” ovviamente nuove, lo staff di POWER STAGE ha già effettuato sopralluoghi sulle strade che saranno i possibili scenari del rally, nel giro di poco tempo verrà stesa una prima bozza del percorso. Cuore pulsante dell’evento sarà dunque Andalo, un luogo a forte vocazione turistica, che certamente non mancherà di accogliere il rally ed il suo seguito come nella sua migliore tradizione.

Il lavoro di POWER STAGE proseguirà poi in vista del 31° Rally Città di Schio, per il quale vi è ovviamente voglia di ripetere il successo del 2021 ed anzi, proseguire con il vento in poppa sulla scia di quanto fatto e visto quest’anno. La gara è in calendario per il 18 e 19 novembre e sarà nuova occasione per avere pure le vetture storiche, che proprio nell’edizione appena passata hanno avuto un forte input di adesioni. Presto per sbilanciarsi su quale potrà essere il percorso, di sciuro si vuole proseguire il dialogo con il territorio e le sue amministrazioni, per cui non sono escluse anche interessanti novità.