RALLY CITTA' DI SCHIO 2021

30° RALLY CITTA’ DI SCHIO, UNA SETTIMANA DOPO: I RINGRAZIAMENTI E LA SODDISFAZIONE DI POWER STAGE

Il 30° Rally Città di Schio ha spento i motori da una settimana, poco più. La settimana appena trascorsa è stata utile all’organizzazione di Power Stage per concentrarsi su tutto quello che è stata la gara, le sue sfaccettature, i suoi punti di forza e le sue criticità. Ma utile anche per ringraziare tante e tante persone che hanno contribuito ad un’edizione memorabile.

Si partiva da dover festeggiare al meglio possibile i trenta anni della gara, uno dei rallies creati dall’indimenticato Loris Roggia, che quest’anno, insieme Automobile Club Vicenza, ha dunque toccato un traguardo significativo. Mai come quest’anno si è riproposto il forte binomio Rally e territorio. La grande affluenza di iscritti al rally ha infatti generato un forte input per l’incoming, molte strutture ricettive hanno registrato il pieno di prenotazioni e sicuramente, il fine settimana del rally ha dato un forte e significativo input alla ricaduta economica sui luoghi attraversati. Un beneficio, un forte stimolo, dunque, per l’economia locale, strumenti utili per la fiducia necessaria per uscire da un periodo difficile come quello attuale.

Stiamo tirando ora le somme di quello che è stato questo rally – dice Enrico Tessaro, al ponte di comando dell’organizzazione – metabolizzare ci è voluto un po’, forse anche quest’anno qualcuno era scettico ad un tale successo, la cosa ci riempie maggiormente di grande gioia!”.

Tantissimi sono in complimenti arrivati da ovunque, da parte degli organi Federali e dalle Amministrazioni del territorio, ma quelli più importanti sono arrivati dai concorrenti, i veri fruitori, quelli principali, dell’evento.

Sono stati 142 iscritti e 135 partenti, con un grande successo di risposta per le vetture storiche. Avevano “a disposizione” una gara veramente tosta, con un meteo difficile e con delle prove che non permettevano errori.

Le 3 prove “rispolverate” per la 30^ edizione sono le stesse che erano presenti, assieme ad altre, nel 1º Rally Altipiano di Asiago nel 1987, abbiamo rispolverato la storia.

“Stiamo portando avanti ciò che gli altri hanno creato – prosegue Tessaro – su strade amate da tutti, mettendoci del nostro. Lo sforzo enorme, quello di scegliere un’edizione diversa dalla scorsa, era un obiettivo presuntuoso forse, siamo passati dal format 2×3 al 3×2 ma i numeri delle iscrizioni hanno dato conferma della scelta, condivisa dai concorrenti”.

Power Stage ringrazia di cuore ognuno degli equipaggi iscritti, moltissimi dei quali hanno rinnovato la fiducia, questo è un successo organizzativo, sicuramente il primo. Ringrazia tutti gli aiutanti in scuderia in particolare modo Patrizia Bellotto (presente dalla prima edizione), Fiorenzo il fotografo e magazziniere, persona instancabile. Gaetano, che anche quest’anno ha dimostrato di essere un lavoratore infaticabile insieme a Giulia, poi Stefano su tutto il pre-rally e terminato in scuderia è salito al volo in auto per partecipare al Rally, un grazie poi infinito a tutti i ragazzi che hanno dedicato a noi il loro tempo aiutando l’allestimento della gara.

Un grazie al Comune di Schio, con il forte interesse da parte dell’Assessore Munarini, il Comune di Valli del Pasubio con il Consigliere Stefano Pozzera, che assieme al collega Franco Munafó hanno favorito il ritorno del rally nel loro territori, cercando l’organizzazione ad inizio anno. Idem per il Comune di Roana, con l’Assessore Cesare Azzolini e la responsabile della Polizia locale Lorena Frigo: anche loro dopo che dal 2012 non hanno più avuto edizioni del rally, quest’anno hanno accolto con gioia la gara riportando l’amata prova speciale di Treschè Conca. Un grazie anche al sindaco di Valdastico per la concessione la strada della prova di Pedescala ed un grazie ai Sindaci di tutti i Comuni interessati dalla gara.

Tutte le prove speciali sono state portate a termine dai concorrenti, nessuna interruzione, nessun tempo imposto, con 135 partenti è stato un piccolo, grande, record. Per questo un grazie infinito va alla Direzione di Gara, portata avanti con grande serietà e professionalità da Walter Robassa ed il suo staff.

Una menzione particolare a Fabio dalla Grana, capo prova di “Santa Caterina” che ha gestito con professionalità tutti problemi dati da una strada insidiosa, che ha regalato “dolori” a molti. Ha eseguito in modo perfetto le indicazioni della Direzione Gara oltre a seguire tutti i commissari partecipanti e dislocandoli nelle prove. Oscar Osspegorar, della Pinè Motori, che ha gestito anche lui in modo impeccabile la “Treschè Conca” ed un altro grazie infinito a tutti i commissari presenti sulle prove perché senza loro nulla sarebbe possibile.

Power Stage ringrazia tutti gli sponsor e partner che hanno aiutato la gara, in particolar modo Menegatti Srl (main sponsor) Ieis, Coefitalia, Hdr system, Rieco, Tessaro Service, LDS Stickers, Padova imballaggi, Rdl, BM auto, Errepigi, Building, Rongoni group. Il loro sostegno è stato basilare per far prendere forma all’evento.

IL GRANDE SUCCESSO MEDIATICO PER LA DIRETTA STREAMING

La diretta streaming della gara, trasmessa da BANDW.TV, la Web Tv di servizi redazionali, ha registrato un ampio consenso dagli appassionati di motorsport, addirittura avendo proposto i due passaggi della celebre prova “Santa Caterina” con il commento affidato a Niccolò Budoia e Federico Raffetti. Sono state ben 130mila, le visualizzazioni, a conferma del grande interesse sia per la gara che per l’iniziativa attuata, portata avanti con grande professionalità da tutti coloro coinvolti. La pagina “facebook” della gara, dal 2 novembre al giorno 29 ha registrato un incremento del 95% rispetto al periodo precedente, con 17.660 unità di copertura, di persone cioè che hanno visualizzato almeno un contenuto sulla pagina stessa.

Tutto questo è dunque il propellente per una sola cosa: iniziare a lavorare già da questi giorni per l’edizione numero 31 della gara, per dare allo sport nuove sensazioni, nuove pagine di storia da scrivere.

FOTO ACTUALFOTO