schirru_2311

#CIRally – Tuscan Rewind positivo per la Porto Cervo Racing.

La Porto Cervo Racing rientra dalla Toscana con un bilancio positivo. All’11° Tuscan Rewind, valido come ultima prova del Campionato Italiano Rally e Campionato Italiano Rally Terra, l’equipaggio Schirru-Deiana e il co-pilota Fabio Salis si sono ben comportati sugli sterrati della provincia senese.

L’obiettivo era arrivare alla fine: Fabrizio Schirru e Sergio Deiana, a bordo di una Peugeot 208 R2, non hanno tenuto conto dei tempi perché la meta da raggiungere era la pedana d’arrivo del Tuscan Rewind. L’equipaggio targato Porto Cervo Racing Team ha concluso la gara al 71° posto assoluto (21° posto di classe R2B e 56° di gruppo R). “Abbiamo interpretato (o affrontato) la gara con la filosofia di arrivare alla fine”, ha detto il pilota Fabrizio Schirru”, “dopo 14 anni di stop mi sono rimesso in macchina e ho dovuto iniziare nuovamente tutto da capo. Il rally era bellissimo, non abbiamo considerato i tempi perché il nostro obiettivo era arrivare in fondo e divertirci. Ci siamo riusciti e speriamo ce ne siano altre. Ringrazio la Porto Cervo Racing per il supporto che mi ha dato e il mio navigatore Sergio Deiana”.

Il co-pilota Fabio Salis ha ripreso a leggere le note ad un anno e dalla stessa gara dove aveva concluso la stagione agonistica. Per Salis, stesso pilota, Andrea Gallu, ma diversa vettura, una Ford Fiesta Rally 4 con la quale ha terminato al 49° posto assoluto (16° di classe R2B e 44° di gruppo R). “Rispetto al 2019, la gara era uguale per i percorsi, ma differente per le condizioni meteo”, ha commentato Fabio Salis, “l’anno scorso era una gara bagnata mentre quest’anno era asciutta con strade polverose e molto scivolose. La macchina era nuova per Andrea e, a causa delle limitazioni dovute al Covid-19, non abbiamo potuto fare nessun test ad eccezione dello shakedown, quindi siamo partiti molto cauti, abbiamo fatto delle regolazioni sulla macchina con la quale devi fare tanti chilometri prima di poterla interpretare bene. Con i tempi sulle prove speciali siamo andati via, via, migliorando, ad eccezione dell’ultima prova speciale dove alla fine abbiamo trovato il buio. Comunque è stata una gara positiva, siamo soddisfatti del miglioramento che c’è stato in gara e il team di noleggio Jme Rally Team è stato molto serio e professionale”.

L’equipaggio ha voluto rendere omaggio a Nicola Imperio, venuto a mancare nei giorni scorsi, con una dedica sulla vettura. “Abbiamo corso per lui e con lui”, ha concluso Salis, “Nicola, oltre che un grande professionista dei Rally, era anche un caro amico”.

Per la scomparsa di Imperio, sono arrivate parole toccanti anche da Mauro Atzei, presidente della Porto Cervo Racing: “Siamo stati colpiti dalla perdita di un caro amico, di un faro, di un punto di riferimento importante nel motorsport. Tutta la Porto Cervo Racing si sente vicino alla moglie e alla figlia Michela. Rimarrà sempre con noi un bellissimo ricordo di una persona speciale come era Nicola Imperio”.

Per tutte le attività della Porto Cervo Racing potete visitare le pagine social Facebook, Instagram e Twitter.