charset=Ascii binary comment

Trofeo super cup – DOPPIO PODIO PER IL TEAM SIX ENGINEERS A VARANO

Ancora una conferma di grande competitività per il team Six Engineers, ottimo protagonista anche nel terzo round stagionale del Trofeo Super Cup svoltosi sul circuito di Varano de’ Melegari. La compagine diretta da Gabriele Camisa ha infatti colto un doppio piazzamento sul podio della classifica assoluta, confermando il trend positivo già emerso in occasione delle prime due uscite stagionali.

Dopo lo splendido successo colto a Binetto, il giovane Federico Dolci ha confermato le proprie qualità conquistando il terzo posto finale in gara-1, precedendo sotto la bandiera a scacchi il compagno di squadra Elia Bossalini. E’ toccato poi a quest’ultimo salire sul terzo gradino del podio nella seconda manche, precedendo un ottimo Alessandro Berton e lo stesso Dolci.

I risultati colti nel corso del week-end evidenziano la grande crescita complessiva del team parmense, capace di centrare un risultato di prestigio anche sul circuito di casa e soprattutto di posizionare costantemente le tre Seat Leon Cup Racer nella posizioni di vertice della Prima Divisione.

Già dalle qualifiche, infatti, il team Six Engineers si era messo in mostra con un’ottima performance di squadra, con Bossalini, Dolci e Berton capaci di monopolizzare le posizioni alle spalle della prima fila. I tre hanno chiuso la sessione alle spalle dell’imprendibile Super Mitjet di Max Pigoli e della Leon Cup di Sabatino Di Mare, racchiusi tra loro nello spazio di soli tre decimi.

La prima manche ha riservato bagarre ed emozioni sin dal via. Federico Dolci è stato abile ad approfittare di un’escursione sull’erba di Sabatino Di Mare nel corso del primo giro per portarsi in seconda posizione, mentre Berton che tentava a sua volta di approfittarne è stato costretto ad un salto sul cordolo per evitare l’avversario. La vettura del pilota lombardo ha di conseguenza accusato un temporaneo problema al cambio che lo ha visto scivolare in ultima posizione. Nulla ha potuto Dolci per contenere il ritorno di Di Mare, mentre Bossalini (nonostante una breve escursione sulla ghiaia) ha mantenuto comodamente la quarta piazza. Berton si è reso protagonista di una strepitosa rimonta fino alla settima posizione finale, con la bandiera a scacchi che ha regalato il terzo posto a Dolci davanti al compagno Bossalini.

Dopo l’ottima prestazione di gara-1, il terzetto del Six Engineers è partito con il coltello tra i denti per la seconda manche, voglioso di confermarsi nella parte alta della classifica. Bossalini si è reso autore di una grande prova sulla pista di casa, scavalcando Dolci nelle battute iniziali e andando a conquistare un meritato terzo gradino del podio. Alle sue spalle si è piazzato un combattivo Alessandro Berton, mentre Dolci si è accontentato della quinta posizione incamerando altri punti preziosi per la classifica.

Gabriele Camisa (Team Principal Six Engineers): “E’ stato un week-end molto positivo, nel quale ci siamo confermati come seconda forza assoluta del campionato. Abbiamo colto due importanti piazzamenti sul podio, dimostrando di poter essere competitivi con tutte e tre le vetture. Un applauso ai nostri piloti va anche per la disponibilità al gioco di squadra, in piena sintonia con lo spirito del team che va affermandosi di gara in gara con sempre maggiore forza. Grazie anche ai nostri sponsor e a tutti i tifosi che ci hanno sostenuto in questo appuntamento sulla pista di casa!”

Federico Dolci (Pilota Six Engineers): “Pur non avendo svolto test al Venerdì, mi sono trovato subito a mio agio su questa pista con la mia vettura. Ho trovato immediatamente un ottimo feeling in staccata che mi ha permesso di strappare un bel quarto posto in qualifica. In gara 1 abbiamo concretizzato la velocità dimostrata con un ottimo podio assoluto ed il secondo di categoria, arrivando molto vicini alla prima posizione. Purtroppo in gara 2 non ho trovato il feeling durante tutta la manche, per poi terminare con problematiche ai freni in quinta posizione. Di sicuro analizzeremo i dati per capire questa défaillance mia e della vettura: devo ancora crescere molto visto che sono al mio primo anno con una vettura Turismo. Abbiamo comunque fatto passi da gigante in questa stagione e per questo devo ringraziare tutto il team che mi permette di sfruttare al meglio il potenziale della Seat e lottare ogni volta per il podio: in particolare il mio ingegnere di pista Alessandro Manzoni, che mi sopporta sempre durante la gara e mi motiva a spingere al 100%! Siamo secondi in campionato e si punta al gran finale per le ultime due tappe, pronti a dare spettacolo. Un doveroso ringraziamento va alla mia famiglia e al mio sponsor Re d’Italia Art che mi permettono di realizzare il mio sogno.”

Alessandro Berton (Pilota Six Engineers): “Il bilancio del week-end è abbastanza positivo, soprattutto in gara-2 dove ho conquistato il terzo gradino del podio della Turismo 1 dopo una lotta serrata con i miei compagni di squadra. Purtroppo nella prima manche ho accusato un guaio tecnico al cambio nelle prime fasi, causato da un salto su un cordolo mentre stavo cercando di superare Dolci e Di Mare. Questo mi ha fatto perdere tantissime posizioni costringendomi a ripartire dal fondo ed a recuperare fino alla settima posizione. Desidero ringraziare il team per l’ottimo lavoro svolto: stiamo crescendo ad ogni gara. Un ringraziamento particolare va inoltre ad Alessandro, il mio ingegnere, che ha una pazienza davvero infinita!

Elia Bossalini (Pilota Six Engineers): “E’ stato un fine settimana in crescendo, chiuso con un bel terzo posto che ci ripaga di tutti gli sforzi profusi. Il team ha confermato la propria crescita e non possiamo fare altro che continuare su questa strada per il futuro!”

A complimentarsi per il risultato colto dal team sul circuito di casa anche Giovanni Marani, responsabile settore Sitting Volley e responsabile progetto Inclusitting Gioco Parma: “Parlare di Sport in questo momento è difficile, suona quasi stonato, eppure è esattamente quello che occorre fare. Da sempre la metafora sportiva narra di difficoltà, di duro lavoro ed impegno per raggiungere un successo, un riscatto personale o l’affermazione di un gruppo. Il legame tra la Giocoparma A.S.D. e il team Six Engineers nasce intorno al progetto #inclusitting, per la promozione del Sitting Volley come sport inclusivo per eccellenza. Raccontare di una disciplina praticabile contemporaneamente da uomini, donne, persone con disabilità motoria o amputate e normodotati, facilmente avvicinabile in tutte le età, sembra parlare di Sport, si sta invece sussurrando all’orecchio della nostra comunità. Trovarsi a terra seduti e vedere come, in quel contesto, il disabile possa in qualche modo essere più a suo agio, consente di sperimentare quanto nello sport di squadra come nella vita conti il gruppo, non il singolo, e come possano dimostrarsi “vincenti” le competenze e le attitudini dei soggetti ritenuti nella quotidianità “deboli” o “svantaggiati”. Concetti sposati immediatamente dai “6ix” che ne sono subito divenuti portavoce, anche sulle piste. Cosa c’entra il Sitting Volley con l’automobilismo, quindi? Probabilmente nulla! C’entra invece riunire il maggior numero di persone intorno all’idea di un mondo migliore, inclusivo, in cui si venga giudicati per ciò che si è e si è capaci di fare, non per quello che ci manca. Tifiamo per il team Six Engineers convinti, come sta accadendo, che solo poggiati su solide basi morali possano crescere con il tempo entusiasmanti successi”.

Per ulteriori informazioni e per seguire tutte le attività del team è possibile consultare i canali Social (Facebook, Instagram, LinkedIn) e il sito www.sixengineers.com