funnyteam_0508

A SCORZÈ FUNNY TEAM BATTE IL CALDO

Come da tradizione che si rispetti anche quest’anno il Rally Città di Scorzè, giunto a spegnere la sua candelina numero diciassette, ha reso la vita dura al nutrito plotone di concorrenti che si sono dati appuntamento nel veneziano.

Temperature al limite della sopportazione, in particolar modo durante la giornata riservata allo shakedown, sono state in parte mitigate dalla pioggia caduta durante la notte, tra il Sabato e la Domenica, rendendo decisamente ostica la scelta della giusta gomma con la quale partire.

In questo contesto la scuderia Funny Team è riuscita ad emergere, brillando in due classi ed andando a podio con entrambe i portacolori schierati ai nastri di partenza.

Bella terza piazza, tra le vetture di classe N3, per Alessandro Mason, affiancato da Giuseppe Giacomin sulla sempreverde Peugeot 306 Rallye gruppo N.

Il pilota di Spinea, dopo un primo giro cauto nell’intento di riprendere le misure alla trazione anteriore d’oltralpe, ha cambiato passo, consolidando la propria posizione sino al termine.

“Che caldo” – racconta Mason – “anche se, fortunatamente, lo è stato un pochettino meno rispetto ai giorni precedenti. Eravamo fermi da un anno e, dopo essere partiti accorti, ci siamo messi, da subito, in scia ai migliori. Per il secondo giro abbiamo indurito il nostro assetto, migliorando i parziali di un secondo al chilometro, minimo. Ci siamo avvicinati al ritmo dei migliori ma, dopo aver visto le condizioni nelle quali erano le strade per l’ultimo passaggio, abbiamo puntato a gestire la nostra terza posizione. Si erano creati dei tagli che raggiungevano il fondo dei fossati. Incredibile. La nostra 306, seppur vecchiotta, si è ben difesa contro le più recenti Clio RS. È sempre affidabile. Grazie a tutti, a partire dal mio naviga Bepi, alla scuderia Funny Team ed al suo presidente Flavio, a tutti gli amici che ci seguono sempre da vicino.”

Una seconda piazza più che meritata, trasformatasi nel finale in una vittoria servita su un vassoio d’argento, per Massimo Minto, affiancato da Manuel Campagnolo alle note.

Il pilota di Mirano, al volante di una Peugeot 106 Rallye gruppo A, si è da subito messo alle spalle dell’imprendibile Zille, riuscendo ad imporre distacchi pesanti dagli avversari a seguire.

Dopo le prime due prove il vantaggio su Muraro, terzo, viaggiava già oltre il mezzo minuto.

Quando le posizioni sembravano ormai congelate, sull’ultima prova speciale, arrivava l’inatteso regalo della sorte: il leader incontrastato, Zille, alzava bandiera bianca ed il portacolori di Funny Team saliva sul gradino più alto del podio, in classe A6, completando la doppietta patavina.

“Siamo sempre stati saldamente al secondo posto” – racconta Minto – “e con il ritiro di Zille, sull’ultima prova, abbiamo acquisito la vittoria di classe. Non è stato facile adattarsi alla pianura ma direi che ci siamo riusciti bene. Abbiamo avuto qualche problema al cambio, in scalata, a partire dalla seconda prova e mi si bloccava il posteriore in staccata. Il team si è comportato benissimo. Grazie di cuore a Funny Team ed a tutti i ragazzi che mi assistono. Grazie a tutti.”