arati_2707

Collecchio Corse cala il poker a Salsomaggiore

La scuderia di San Michele Gatti porterà quattro equipaggi al via del rally termale: occhi puntati su Frazzani-Altomonte ed Arati-Musolesi in classe N3, mentre D’Alberto-Toffolo ed Oppici-Ponti daranno battaglia in N2.

A caccia di gloria… a chilometri zero. Ad una manciata di settimane dalla proficua partecipazione al rally Lana, Collecchio Corse si accinge a portare in gara i propri portacolori in uno degli appuntamenti agonistici più sentiti della stagione: al rally di Salsomaggiore, infatti, la scuderia di San Michele Gatti disputerà l’unico rally sulle strade parmensi sopravvissuto alla rivoluzione del calendario sportivo successivo al lockdown. Ed è ovvio che, sulle strade di casa, il sodalizio creato nel 1992 vorrà lasciare il segno come accaduto nelle due precedenti edizioni della gara.

Per farlo, Collecchio Corse si presenterà al via del rally che scatterà a metà pomeriggio di sabato 1° agosto dal centro di Salsomaggiore con quattro equipaggi, tutti schierati su vetture di Produzione a due ruote motrici. In classe N3, saranno due le Renault Clio che porteranno i colori della storica scuderia parmense: occhi puntati su Gabriele Frazzani e Diego Altomonte e Mauro Arati con Andrea Musolesi.

L’affiatato equipaggio composto dal pilota parmense e dal navigatore milanese punterà ad un piazzamento nelle posizioni nobili della classe di appartenenza e saranno sicuramente pronti ad approfittare di ogni occasione per terminare la propria fatica in zona podio. Il reggiano Arati, coadiuvato alle note dal felsineo Andrea Musolesi , sarà al debutto sulle prove speciali salsesi e vorrà chiaramente iniziare la propria stagione nel migliore dei modi, lasciando subito il segno in una classe nella quale, negli anni scorsi, ha sempre detto la sua con prestazioni di tutto valore.

Due, invece, le Peugeot 106 griffate Collecchio Corse in classe N2, affidate a D’Alberto-Toffolo ed Oppici-Ponti. Il pilota varesino (ma residente nel Parmense) ed il navigatore friulano esordiranno sulle strade termali con spirito combattivo, determinati a dare battaglia per un posto al sole nella graduatoria di classe. Nella bagarre, i due dovranno fare i conti anche con il parmigiano Fabio Oppici ed il reggiano Fabrizio Ponti: i due avranno tutte le carte in regola per fare la voce grossa; Oppici, del resto, aveva già colto un brillante argento nella prima edizione di questa gara.

Il 3° Rally di Salsomaggiore si disputerà dalle 16.23 di sabato 1° agosto alle 18.15 del giorno seguente; i concorrenti seguiranno un percorso di 246 chilometri e dovranno disputare sette prove speciali, per un totale di 50 chilometri cronometrati.