zorra_0707

Zorra-Carbognani (Publirace) esaltanti al Casentino

Eccellente l’esordio nell’International Rally Cup 2020 dell’equipaggio sampolese: a bordo della Peugeot 208 preparata dalla stessa scuderia della Val d’Enza, i due hanno chiusi sontuosi secondi di classe R2B e nel trofeo Peugeot 208 Rally Cup Pro.

P come Publirace, ma anche, assolutamente, come protagonisti. Solo così si possono definire gli alfieri della scuderia di San Polo d’Enza Alessandro Zorra e Fabrizio Carbognani, autori di una prestazione di grandissimo spessore al rally del Casentino, gara d’apertura della International Rally Cup. L’equipaggio reggiano (foto Amicorally), che già lo scorso anno aveva convinto chiudendo terzo nella classifica della R2B e del trofeo Peugeot Competition 208 Rally Cup Pro, ha iniziato la nuova stagione confermando il proprio valore il sempre selettivo rally aretino sul gradino mediano del podio sia nella classifica di classe, sia in quella del trofeo della casa del Leone.

In azione sulla Peugeot 208 preparata con impeccabile cura dai tecnici di Publirace, il pilota di Borsea ed il navigatore di Grassano sono partiti subito forte, attestandosi in seconda posizione e tenendo sotto pressione lo scatenato locale Straffi (campione di classe e del trofeo) sino alla fine; la bandiera a scacchi ha premiato la loro maiuscola prestazione con un tris di secondi (classe, trofeo 208 Rally Cup Pro e nella graduatoria Due Ruote Motrici) ed un roboante diciottesimo posto nella classifica generale assoluta. Il pieno di argenti casentinese, dunque, mette in chiaro come Zorra e Carbognani saranno anche in questo 2020 tra gli equipaggi di riferimento della R2B e della stessa IRCup.

“Rispetto allo scorso anno, ci siamo migliorati tantissimo – gongola a fine gara Zora -; allora avevamo perso il podio con un finale troppo morbido, stavolta siamo stati concreti e costanti per tutto l’arco di gara. Straffi era imprendibile, noi abbiamo cercato di fargli sentire il fiato sul collo, ma senza rischiare di compromettere tutto con qualche errore. Publirace ci ha messo a disposizione una macchina come sempre perfettamente a punto, subito competitiva ed assolutamente affidabile; abbiamo fatto le scelte di assetto giuste, e pure a livello di pneumatici – dove non è che ci fosse molto da inventarsi in termini di mescola, viste le alte temperature – tutto è filato per il verso giusto. Peraltro, in una classe come sempre molto affollata e combattuta, ci ha fatto piacere spiccare questo risultato in un’occasione nella quale tra i rivali c’erano anche diversi equipaggi che poi andranno a correre nel Campionato Italiano… Meglio di questo piazzamento non avremmo potuto fare, e questi punti rappresentano un ottimo punto di partenza in vista delle prossime gare. Un plauso a Scuderia Etruria, che ha organizzato questo primo rally post lockdown con maestria, permettendoci di correre in massima sicurezza. Ora non ci resta che pensare al prossimo impegno, a settembre, a Bassano. Un ringraziamento, infine, a Publirace: vorrei ancora una volta ricordare che, se siamo riusciti a riproporci al via dell’IRCup dopo questi difficili mesi, è solo merito degli amici della scuderia, i quali hanno fatto i miracoli per trovare i fondi e poi per affidarci una Peugeot 208 da sogno”.