anto_2602

La Scuderia Abs Sport festeggia un anno di successi nei rally e in pista.

Due titoli e numerosi podi conquistati nelle oltre cinquanta gare disputate. Il giovane Gabriele Masciadri e Antonella Gela eletti pilota e navigatrice del 2019.

Serata di festa della Scuderia Abs Sport, che si è riunita presso l’Hotel ristorante Villa Giulia Il Terrazzo a Malgrate per la tradizionale conviviale di inizio stagione. A fare gli onori di casa agli oltre cento ospiti presenti il presidente Beniamino Bianco, il diesse Ivano Tagliabue e il segretario Marco Paccagnella. Tutti e tre da anni protagonisti attivi nelle competizioni, regalando anche nella stagione 2019 al team oggionese diverse soddisfazioni.

Con ben 51 partecipazioni a gare e eventi in Italia e all’estero, la scuderia oggionese la scorsa stagione si è distinta per impegno e risultati ottenuti. Come evidenziato dai numerosi riconoscimenti assegnati a piloti, navigatori e soci della scuderia.
Una stagione partita con la doppia partecipazione mondiale al Rally di Montecarlo con il Marco Paccagnella e Michele Ferrara, e il valsassinese Andrea Coti Zelati e Elena Revello. Per passare poi all’ennesimo titolo conquistato nell’Italiano Autostoriche nella classe H1TC 1150 da Loris Papa alla guida della Fiat 128, un titolo di campione Under 18 nel Trofeo Twingo nel nuovo campionato Rally in Circuit Championship disputato in Croazia con la promessa erbese Gabriele Masciadri, navigato da Giovanni Frigerio e Davide Bozzo.

Una vittoria assoluta è stata colta dal valsassinese Giancarlo Junior Maroni nel Formula Challenge tricolore del Lupo a Castelletto di Branduzzo, un secondo e un terzo posto assoluto sono stati conquistati da Marco Paccagnella alla Ronde Città dei Mille e al Rally Aci Como tra le Wrc. Da ricordare anche la partecipazione nei rally tricolori di Tommaso Paleari e Paolo Garavaglia, sul podio nel Trofeo Michelin Cup nei rally con un terzo posto finale.

Complessivamente sono state conquistate 25 vittorie di classe, 18 secondi posti e 6 terzi posti di classe nelle varie specialità. La scuderia oggionese è stata inoltre presente a vari eventi di valenza sociale tra i quali il “Miky Motor Day” ad Abbadia, la “Notte Bianca” di Calolziocorte e “Missaglia in….Rally”.

Nel corso della conviviale le premiazioni hanno occupato gran parte del tempo, con il momento clou riservato al sondaggio tra i soci riguardante il pilota e il navigatore 2019. Dal sondaggio sono stati eletti pilota e navigatrice dell’anno della Scuderia Abs Sport il 17enne Gabriele Masciadri e Antonella Gela, che lo scorso anno ha festeggiato le trenta stagioni di gare.

Riconoscimenti sono andati anche a Luca Cattaneo e al presidente Bianco per le partecipazioni al Milano Rally Show e al Monza Rally Show con la Skoda Fabia R5. Al rallista e diesse Ivano Tagliabue per l’impegno agonistico e organizzativo, come pure Dario Capiaghi per aver contribuito agli eventi organizzati dalla scuderia a Calolzio e Missaglia. Premiati anche Alessandro Pedrini e Lena Tarzia per il secondo posto di classe al Rally Ronde del Gomitolo.
Quindi Rosario Iannello per i successi di classe conquistati nei Rally dei Laghi e nel Città di Torino, con un premio speciale consegnato dalle figlie Sara e Sharon, vallette della serata, al papà. Attestato anche per l’erbese Luca Sassi, con Maurizio Mangera secondo nella Super 1600 al Camunia Rally. Paolo Milani si è contraddistinto nel Trofeo Fagioli, storica salita umbra con un bel terzo nella classe R3C. Premiati anche Roberto Saldarini e Antonella Gela per la vittoria di classe al Rally del Sebino, non poteva mancare un riconoscimento per Cosimo Palmisano, primo di classe colto al Prealpi Orobiche con Pietro Mazzoleni.
Il rientrante Enrico Spreafico e Giovanni Frigerio oltre alle belle prove nel trofeo Suzuki hanno colto il successo di classe al Rally Aci Como, gara che ha regalato anche al giovanissimo Nicolò Farina il successo di classe. Sul podio anche Marco Albrigoni e Massimo Paganelli, terzi di classe al Camunia Rally, mentre la famiglia olginatese da corsa Brambilla ha collezionato con i fratelli Sergio e la figlia Sara, Roberto e la moglie Stefania Radalli, successi e podi nella classe A5 con la Peugeot 106 al Camunia Rally, al Pizzocchero, al Prealpi Orobiche, al Rally di Salsomaggiore, alla Coppa Valtellina. All’altra famiglia da corsa Brambilla, di Senna Comasco, formata Chiara e papà Aldo Brambilla riconoscimento per la vittoria di classe al Monza Rally Circuit. Infine a Paolo Semeraro per le partecipazioni al Rally dell’Adriatico e alla Ronde Città dei Mille.

E ora via alla nuova stagione agonistica che nei programmi ricalcherà gli impegni dello scorso anno, con partecipazioni a numerosi rally nelle serie tricolori e di Coppa Italia, a gara in pista e in salita e nei formula challenge. Il 2020 di fatto si è già aperto al Rally della Val Merula, in Liguria, con un bel successo di classe ottenuto dei nuovi arrivati in Abs Sport, Alessandro Muzio con a fianco la sorella Susy, al debutto come navigatrice, sulla Mini Cooper nella classe RSTB 1.6. Meglio di così non poteva iniziare la nuova stagione.