battistolli_2811

Scuderia Palladio: bene a metà al Tuscan

Si può definire come un bicchiere mezzo pieno l’esito della partecipazione della Scuderia Palladio al recente Tuscan Rewind, gara di chiusura del Campionato Italiano Rally e del Campionato Rally Terra svoltasi sugli sterrati senesi nella zona di Montalcino.

Due erano i portacolori del sodalizio vicentino capitanato da Mauro Peruzzi, entrambi su Skoda Fabia R5: Alberto Battistolli e Tullio Versace.

Per l’esperto gentleman driver trevigiano, affiancato come sempre da Cristina Caldart, la trasferta senese ha segnato una battuta d’arresto a causa di un’uscita di strada nel corso della quarta speciale: “Tuscan, direi gara iniziata male in quanto ho avuto poco feeling con il terreno scivoloso e purtroppo durate PS 4, a causa di un buco in traiettoria in una curva veloce, mi sono girato finendo su un mucchio di terra a bordo strada….e da lì non sono più riuscito a partire perché ero appoggiato col fondo dell’auto e le ruote non facevano presa sul terremp. Purtroppo l’esperienza del Tuscan finisce con l’amaro in bocca ma con ancora più determinazione per i futuri impegni in ottica di campionato RaceDay” commenta un deluso Versace.

Le buone notizie arrivano dal giovane vicentino, nuovamente affiancato dall’esperto Flavio Zanella dopo l’esperienza del Città di Bassano con la Lancia Delta, che ha corso una di alto livello chiudendo al sesto posto assoluto subito dietro ai big del CIR e ad altri blasonati piloti quali Travaglia, distante solo una quindicina di secondi. “E’ un risultato inaspettato soprattutto per me – afferma Battistolli – che ho cercato di correre senza pressioni ed assilli, puntando e trovando soprattutto quel divertimento che solo sulla terra si può provare. Mi sono comunque dedicato anche all’affinamento della guida e a capire ancor di più la vettura, ben coadiuvato da Flavio Zanella che ringrazio soprattutto per avermi messo in una condizione di dare il massimo”.

Ufficio Stampa Scuderia Palladio

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com