pacca_2910

Il Rally Trofeo Aci Como 2019 regala uno splendido poker di podi alla Scuderia Abs Sport,

La massiccia partecipazione al 38° Rally Trofeo Aci Como regala un poker di podi alla Scuderia Abs Sport e altri piazzamenti che mitigano l’amarezza per alcuni inattesi ritiri nel corso della due giorni di gara lariana. Sul podio sono saliti Paccagnella – Mometti, Palmisano – Mazzoleni, Spreafico – Frigerio e Farina – Zappa, al termine di un rally intenso e combattuto, che ha visto il record di 198 equipaggi iscritti e quasi 140 all’arrivo tra vetture Wrc, Nazionale e Storiche.

Per tutti le emozioni sono iniziate già nella prima tappa con il passaggio dalla Colma di Sormano e la prova di Bellagio in salita. Poi sono seguite all’indomani la storica e strettissima prova di Grandola, la scivolosa prova di Corrido e l’affascinante Alpe Grande. A tutto questo da aggiungere alcuni trasferimenti tirati che hanno messo ulteriore tensione agli equipaggi.

Nessuno si è risparmiato per ben figurare nel rally lariano, a cominciare da Marco Paccagnella. Appena tornato dal viaggio di nozze, il lecchese si è voluto concedere un regalo salendo sulla Ford Focus Wrc, con a fianco Roberto Mometti. La loro gara

èstata lineare, mantenendo costantemente il terzo posto tra le Wrc alle spalle degli imprendibili Gilardoni e Fontana, primo e secondo all’arrivo con le Hyundai.
“E’ stata una bella esperienza – dice Marco –, sono contento della mia gara. In un rally speciale come il Como non potevo non presentarmi con la vettura che mi ha regalato tante soddisfazioni E anche in questa occasione direi che tutto è andato per il meglio. Impensabile fare la gara su Gilardoni e Fontana, ci siamo difesi bene e nel tempo complessivo siamo stati costantemente tra i primi in assoluto, regalando anche spettacolo ai tanti tifosi presenti sulle prove. Ringrazio il mio meccanico di fiducia Silvio Lazzara, che asseconda sempre le mi esigenze riguardo il set up della vettura, la mia famiglia che mi ha seguito facendo un grande tifo, poi Mometti che si

èdimostrato come sempre molto professionale”.

Nel rally Nazionale, valido come finale Coppa Italia Acisport, che ha visto vincere nell’assoluta Alessandro Re (VW Polo, R5), gli equipaggi Abs Sport hanno conquistato tre podi, con il veterano Cosimo Palmisano, navigato da Pietro Mazzoleni, al terzo posto nella classe PE6 con la Peugeot 106 autopreparata.

“Direi che è andata bene – dice Palmisano – Ci siamo divertiti e pure preso un po’ di spavento per una piccola toccata sull’Alpe Grande che ci fatto perdere qualche posizione nell’assoluta. Grazie all’assistenza del team Saldarini siamo comunque riusciti a concludere la corsa senza problemi. Siamo contenti della nostra gara”.

Vittoria di classe per gli erbesi Enrico Spreafico e Giovanni Frigerio che, dopo due ritiri consecutivi nel Trofeo Suzuki, hanno ritrovato il sorriso nel rally di casa vincendo la classe R1B con la loro Swift. Sul podio anche i canturini Nicolò Farina e Marco Zappa con la piccola Fiat Seicento, curata dal team Elco Racing, primi nella classe RS1, alla loro seconda esperienza rallistica. Bene si è comportato anche Paolo Milani, in coppia con il giovane Denis Ghislini, all’esordio sulla Renault Clio Super 1600 del team Vsport, portata all’arrivo in 77^ posizione assoluta. A seguire al quarto posto nella PE6 il giovane Marco Rossini, navigato dall’esperto Paolo Garavaglia sulla Peugeot 106. Buona prestazione anche del diesse Ivano Tagliabue , affiancato di nuovo da Matteo Sala sulla Peugeot 106 preparata da Saldarini, sesti di classe PS2 in un lotto che comprendeva ben 22 equipaggi al via.
Svanito il sogno del titolo nella classe PE5 per Sergio e Mariarosa Brambilla, finalisti di zona 2, per loro una gara sottotono per vari problemi, comunque quinti di classe. Sesti di classe PE6 Mattia Nava e Aldo Brambilla, ripartiti nella seconda tappa con il Superally per colpa di un giunto rotto nel trasferimento che portava alla prova di Sormano, nella seconda tappa si sono rifatti con ottimi tempi con la Citroen Saxo. Stessa sorte per Dario Capiaghi e Giorgio Invernizzi, attardati nella prima tappa per la leva del cambio staccata, poi protagonisti di una buona seconda tappa con la Peugeot 106 in classe PS2.
Rally di Como amaro invece per Saldarini – Gela (toccata), Bissacca – Aries (problemi elettrici), Pittano – Caruso (rottura motore), tutti costretti al ritiro.

Archiviato il Rally di Como, il prossimo impegno è il Rally Circuit di Franciacorta, con due equipaggi Abs Sport alla partenza. Al via Alessandro Pedrini e Lena Tarzia con la Renault New Clio in versione R3C prepaprata dal team Smd, tra i partenti anche Gabriele Masciadri, giovanissimo erbese cresciuto agonisticamente sotto la guida di Paccganella, in gara con la Bmw Mini Cooper del team Elite Motorsport, affiancato dall’esperto Frigerio. La gara è in programma sabato 2 e domenica 3 novembre all’interno dell’Autodromo di Castrezzato.