serafini_2210

PER PAVEL GROUP C’E’ LA SFIDA FINALE “TRICOLORE”: A COMO CON PANZANI E SERAFINI

Questo fine settimana, per Pavel Group all’orizzonte c’è il gran finale di stagione, un appuntamento che dovrà dare il senso compiuto all’intera annata di corse. E’ in programma, infatti, il 38° Trofeo AC Como, il rally valido come finale unica perla Coppa Italia, denominata Rally Cup Italia, nella quale il sodalizio pistoiese, in collaborazione con Jolly Racing Team, si proporrà con due portacolori: Luca Panzani/Federico Grilli e Giulia Serafini, affiancata ancora da Andrea Matteucci, sulla Peugeot 106 rally.

Occhi puntati, con grande interesse, su entrambi gli equipaggi, tutti e due al debutto a Como: Panzani e Grilli, dopo aver disputato la fase preliminare del Trofeo Renault Clio “open” con tre vittorie (“Abeti”, “Lucca” e “Pistoia”) arriva in terra lariana (forte anche del secondo posto di classe in 6^ zona) per tentare il successo nel monomarca francese, che per lui sarebbe una sorta di “ritorno alle origini”, visto che nel passato si è lanciato sulla ribalta nazionale proprio vincendo i trofei Renault (uno con la “Twingo” ed uno con la “Clio”, con premio la gara di Montecarlo del 2017 come pilota ufficiale). Una gara secca, in questo caso per Panzani ed il suo copilota, per decidere il Campione 2019 in Casa Renault, dovendo affrontare diversi “nomi” provenienti da tutta Italia, contro i quali si lotterà anche per aggiudicarsi il titolo nazionale di categoria.

Stessa lunghezza d’onda per Giulia Serafini, in coppia con Matteucci. La versiliese, vincitrice della Coppa di 6^ Zona in ambito femminile che in classe N2, con ampio merito arriva a Como con molti riflettori puntati, ciò dato dal fatto che spesso nella propria si è prodotta in performance di alto livello, sempre lottando per la vittoria non solo “in rosa”, segno di un notevole livello tecnico. Riflettori dunque puntati anche su Serafini, in grado certamente di ben figurare in un contesto annunciato come estremamente competitivo.

Il tracciato della gara comasca misura 376 km. con nove prove per 82 km di distanza competitiva. Verifiche al “Driver” di Como giovedì 24 ottobre, ore 20,00-22,00, e sabato, ore 7,00-11,30. Venerdì shakedown mattutino in Valfresca, da Como a San Fermo della Battaglia poi start da Como alle ore 14.30. Poi, sono in programma due passaggi della prova speciale di Sormano-Pian del Tivano (km. 7,500) e da Bellagio alla Madonna del Ghisallo (km.11.250). Sabato si correrà a Grandola (km. 5,200), Corrido (km. 13,700) e Alpe Grande (km.8.860). La bandiera a scacchi sventolerà dalle ore 17,00 in Piazza Cavour a Como.

FOTO: Serafini in azione