Moiseev-Rovera-Agostini (Antonelli Motorsport,Mercedes AMG GT3 PRO #22)

Rovera ok al Mugello: “Ora tutto su Monza nel Tricolore GT Sprint

Alessio Rovera pensa già a Monza al rientro dalla trasferta del Mugello Circuit che lo scorso weekend con il miglior tempo nella sua qualifica e un podio sfiorato lo ha visto protagonista al volante della Mercedes-AMG GT3 nell’ultimo round del Campionato Italiano GT Endurance. Scattato poi dalla terza fila, nella gara di 3 ore che in Toscana ha deciso i primi titoli 2019 il giovane pilota varesino ha condiviso la GT tedesca da 550 cavalli del team Antonelli Motorsport con i compagni di squadra Riccardo Agostini e Alexander Moiseev classificandosi quarto di classe Pro-Am e sesto assoluto al traguardo. Di nuovo non particolarmente fortunato in gara, una costante quest’anno nella serie Tricolore Endurance dopo l’ottimo inizio con podio a Monza lo scorso aprile, al Mugello Rovera si è comunque confermato sempre competitivo su giro veloce e passo gara e ora la concentrazione si sposta tutta sulla finalissima della serie Sprint, che si disputa proprio a Monza tra due weekend. Nel Campionato Italiano che prevede la formula più tradizionale delle due gare da 50 minuti + 1 giro Alessio è in corsa per il titolo e si ripresenterà al via dell’appuntamento decisivo della stagione alternandosi sulla Mercedes in questo caso con il solo Agostini, con il quale ha finora messo a segno due vittorie e due secondi posti.

Tornando alla gara di domenica scorsa al Mugello, un’ampia sintesi di 90 minuti sarà trasmessa su RaiSport martedì 8 ottobre alle 21.40.

Rovera dichiara di rientro dalla trasferta disputata sull’autodromo toscano: “Tutto sommato è stato un fine settimana positivo nel quale abbiamo sfiorato il podio, che poi è sfuggito soltanto per una penalità di due secondi dovuta a una mini infrazione nella percorrenza della pit lane alla seconda sosta. In precedenza, nel mio stint di guida a inizio gara il ritmo era quello giusto e, a parte un po’ di sottosterzo nei primi giri, per il resto non abbiamo avuto alcun problema. Inoltre in qualifica siamo stati i più veloci nel computo generale, quindi speriamo di partire con buoni presupposti per la finale dello Sprint a Monza, che sarà l’appuntamento più importante della stagione. Niente calcoli né strategie: dobbiamo soltanto spingere al massimo sull’acceleratore”.