gruppo_2609

IN EVIDENZA LA SQUADRA CORSE CITTA’ DI PISA AL RALLY DI CASCIANA TERME. IL GIOVANE NAVIGATORE VALERIO FAVALI A FIANCO DI DELLA MAGGIORA SU SKODA FABIA R5 COGLIE LA TERZA PIAZZA ASSOLUTA.

Una decina di equipaggi della Squadra Corse città di Pisa presenti ad un rinnovato ed impegnativo Rally di Casciana Terme terz’ultimo appuntamento del Trofeo Rally Toscano. Agli equipaggi al completo del sodalizio pisano da aggiungere anche numerosi navigatori forti della scuola co-piloti che dalla sua nascita caratterizza la scuderia pisana avendo nella sua ultra ventennale attività “sfornato” centinaia di navigatori.

Infatti è stato proprio un ex-allievo del corso co-piloti della Squadra Corse Città di Pisa oltre che uno dei più attivi del sodalizio, il giovane Valerio Favali, ad aver guadagnato addirittura la terza piazza assoluta finale ed essersi aggiudicato anche una prova speciale del Rally di Casciana Terme. Altro bel risultato legato al corso co-piloti è stato quello de giovanissimo Michele Crecchi, uscito dal corso di quest’anno che, a fianco di Andrea Caroti sulla performante Peugeot 208 R2, ha di poco sfiorato il podio di una delle classi più combattive del lotto oltre che cogliere una favolosa tredicesima piazza assoluta. Ottima vittoria in classe N2 per Alessio Acerbi a fianco di Alessandro Lurci su Peugeot 106 Rallye, mentre il duo composto da Filippo e Franco Nannetti sulla usuale Opel Astra OPC utilizzata su fondo sterrato, guadagna la sesta piazza oltre che ventiseiseima assoluta. Finalmente un meritato podio di classe per Maurizio Ercoli che era a fianco di Luca Palmieri con una Citroen Saxo VTS che alla fine guadagna la terza piazza in classe N2. Vittoria tra le vetture Racing Star con la nuova Mini Cooper S per il duo composto da Stefano Silvestrelli e Giovanni Guerzoni che oltretutto ha guadagnato il particolare premio per l’equipaggio più longevo. Gara costellata di piccoli problemi che hanno costretto a perdere tempo prezioso per Daniele Pettinari che dettava le note a Dario Berti su Fiat Uno 70 S, alla fine quarto in classe A5. Incredibile terza piazza di classe per i giovanissimi ed esordianti Lorenzo Ticciati e Marco Felci Marchionni con una Fiat Seicento in classe A0 autori di tempi di rilievo e sempre molto spettacolari. L’inedito duo composto da Matteo Fichi e Fabrizio Orsini, composto, per una formalità tecnica, emersa in sede di verifiche sportive pre gara, ha guadagnato la quarta piazza in classe N2 con la usuale Peugeot 106 Rallye. Il rientrante, dopo oltre dieci anni di assenza dai campi di gara, Luca del Testa affiancato da Mattea Modenini su MG ZR 105 ha effettuato una gara test per riprendere confidenza in ottica di un impegno più costante nel futuro. L’altro Fichi, il senior ossia il padre di Matteo, l’appassionato Fabio ha concluso la gara affiancato da un altro Orsini, Roberto (fratello di Fabrizio) con una ottima ottava piazza di classe su Peugeot 106 Rallye. Debutto soddisfacente per Emanuele Mazzotti con alle note l’esperto padre Stefano con una nuovissima Renault Twingo che si è aggiudicato la classe R1. Sfortuna per Alessandro Acerbi e Francesco Sassoli che hanno abbandonato a due prove dal termine per noie meccaniche della loro Peugeot 106, analoga sorte per Maurizio Carmignani e Nicholas Fontana che invece hanno subito noie all’impianto frenante della loro MG ZR 105 durante lo shak down e non hanno neppure preso la partenza.

“Una gara che ha riservato grandi emozioni” ha affermato Massimo Salvucci, presidente del sodalizio pisano all’arrivo e che ha continuato dicendo “ i risultati conseguiti in questa gara hanno premiato il lavoro di tutta la scuderia in questi anni e l’impegno che viene profuso per migliorare la preparazione di tutti i conduttori. Sia per coloro che corrono con vetture di alta categoria, ma anche di quelli che utilizzano vetture più piccole. Lo scopo è di sfruttare al massimo quanto a disposizione con un’ampia conoscenza della tecnica e dei regolamenti” Una grande soddisfazione quindi per tutta la Squadra Corse Città di Pisa che sta già lavorando per il prossimo corso co piloti, ma che ha in programma entro la fine dell’anno di organizzare un incontro con i giovani delle scuole superiori per sensibilizzarli sulla sicurezza stradale e per allestire un corso “evo” per co-piloti oltre che per il 2020 un corso di guida sportiva aperto a tutti. Molti progetti che rendono idea della attività frenetica che ruota intorno alla scuderia pisana che da oltre venti anni è una colonna portante del motorsport non solo pisano.