andreucci_1507

Maranello Corse ancora sul podio del Campionato Italiano Rally Terra

I lucchesi Paolo Andreucci e Rudy Briani (foto Leonardo D’Angelo), su Peugeot 208 (classe R5) di MM Motorsport, concludono di nuovo terzi al rally di San Marino, al termina di una gara molto costante ed intelligente.

Maranello Corse si conferma terza forza del Campionato Italiano Rally Terra. La scuderia modenese ha infatti colto al rally di San Marino un altro terzo posto assoluto, che fa il paio con quello conquistato ad inizio maggio al rally Adriatico. A riportare sul podio tricolore Maranello Corse sono stati, ovviamente, il campionissimo garfagnino Paolo Andreucci ed il conterraneo Rudy Briani, i quali hanno sfoggiato sugli sterrati titani un’ennesima prova di grande sostanza.

I due hanno costantemente portato la Peugeot 208 allestita dal team di Porcari MM Motorsport nelle prime cinque posizioni delle dieci prove speciali che hanno dato vita all’edizione 2019 di uno dei rally su terra di maggior tradizione e difficoltà presenti in Italia. Partiti con due quarti posti, Andreucci-Briani hanno chiuso il primo giro di prova con un brillante secondo tempo sulla terza prova che li ha fatti approdare al primo parco assistenza al quarto posto ad una dozzina di secondi dal leader. La seconda tornata di prove ha confermato la posizione dell’equipaggio di Maranello Corse nella classifica assoluta, sebbene un contrattempo nel corso della quarta frazione abbia fatto perdere tempo prezioso all’equipaggio; l’ultimo trittico di appuntamenti con il cronometro ha visto la giallorossa Peugeot 208 guadagnare una posizione e la prova finale, al tramonto – e sull’asfalto, alle porte dell’incantevole cuore della Repubblica Sammarinese -, ha regalato ad Andreucci e Briani un brillante epilogo con il secondo miglior tempo ex-aequo, che ha di fatto ratificato il piazzamento sul gradino più basso del podio del 47° San Marino.

“Sin dalla prima prova – commenta Andreucci una volta sceso dal podio titano – abbiamo dimostrato di avere un buon passo sino a quando, nel corso della quarta prova, un problema ci ha fatto perdere secondi importanti, costringendosi a spingere ulteriormente nelle ultime prove. Il secondo tempo assoluto nella prova-spettacolo ci ha permesso di ottenere il podio. Doverosi i ringraziamenti a Maranello Corse, MM Motorsport, Pirelli ed ai nostri importanti partner che ci seguono con passione”.

Andreucci-Briani sono ora quarti in classifica generale con 20 punti (ed una gara in meno rispetto ai rivali); il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra è previsto a fine settembre sugli sterrati umbri del Nido dell’Aquila.