sassui_1605

La Scuderia Abs Sport al via del Camunia Rally, valido per la Coppa Italia di zona, con cinque equipaggi a caccia del podio.

Continua a ritmo incalzante la stagione 2019 della Scuderia Abs Sport nei rally.

Si torna a gareggiare in Lombardia nel week end, in particolare in Valcamonica, con la 6^ edizione del Camunia Rally, gara organizzata dalla Scuderia New Turbomark e valida per la Coppa di zona 2. Partenza da Breno alle 15.30 di sabato 18 maggio e arrivo previsto – dopo 9 prove speciali, oltre 74 km cronometrati e 328 km complessivi – alle 17 di domenica 19 maggio sempre a Breno. Alla partenza 86 equipaggi, con una nutrita rappresentanza della Scuderia oggionese, che per l’occasione schiera 5 equipaggi.
Partendo in ordine di classe, nella R3C torna a gareggiare dopo una pausa di oltre sei mesi il bergamasco Alessandro Pedrini, con a fianco l’esperto navigatore ligure Maurizio Barone. L’obiettivo di Pedrini è quello di ritrovare l’abitudine con il ritmo gara e testare la rinnovata Renault New Clio in previsione del prossimo Rally Prealpi Orobiche, in programma a fine giugno.

Altro pilota che da molto tempo manca dalle gare è il meronese Luca Sassi che con Maurizio Manghera alle note sarà al via con sulla Fiat Punto S1600 preparata dal team Elco Racing. Pure per Sassi vale il discorso di Pedrini, ritrovare ritmo gare e testare la vettura appena aggiornata. Nella classe N3/S3 spicca la presenza del veloce bergamasco Massimo Albrigoni, affiancato sempre da Massimo Paganelli sulla Renault Clio RS con la quale cercheranno di puntare al podio di categoria.
Al via della gara camuna anche il giovane canzese Mattia Nava, affiancato dall’esperto Aldo Brambilla sulla Citroen Saxo, iscritta nella classe A6/E6 e preparata dalla Elco Racing diretta dal papà Danilo Nava. Di nuovo in gara in Valcamonica la famiglia da corsa olginatese Brambilla. Dopo il bel successo di classe colto da Roberto nel recente Rally del Pizzocchero in Valtellina, questa volta sarà il fratello Sergio a gareggiare sulla Peugeot 106 affiancato da Vincenzo Rota, con l’obiettivo di lottare per il podio nella classe A5/E5.

Passando al Rally Team 971, andato in scena il Piemonte lo scorso week end, brutta avventura per Rosario Ianello e Monica Ferrari mentre si trovavamo al comando della classe. Nella seconda speciale l’equipaggio varesino della Abs Sport è stato costretto al ritiro per un cappottamento che per fortuna non ha causato danni alle
persone ma solo alla Peugeot 106 in versione N2.
“Purtroppo abbiamo interpretato male una curva a destra e ci siamo trovati fuori strada – dice Ianello -. Sono cose che succedono nelle gare, spiace per il team e per il possibile podio svanito. Vedremo di rifarci in una prossima occasione”.