Proietti_2705

BUONI RISULTATI NELLA PORSCHE SUPERCUP E NELLA TARGA TRICOLORE PER L’ANTONELLI MOTORSPORT

Due appuntamenti hanno contraddistinto questo weekend in pista per l’Antonelli Motorsport. Il team bolognese era infatti impegnato in due eventi entrambi fuori dai confini italiani per un numero complessivo di otto Porsche 997 GT3. A Montecarlo, a corollario del Gran Premio di Formula 1, si è disputata anche la gara riservata alla Mobil 1 Porsche Supercup dove la squadra diretta da Marco Antonelli era presente con Andrea Belicchi e Angelo Proietti. La competizione si è contraddistinta da una lotta molto serrata tra i protagonisti, tanto da vedere i primi quindici racchiusi in 15″ al traguardo, e ha visto archiviare per la Antonelli Motorsport due buoni risultati: Belicchi ha infatti chiuso all’8° posto staccato di soli 7″ dal vincitore Rene Rast; poco dietro, con un’ottima dodicesima piazza assoluta, ha concluso il romano Angelo Proietti, autore di una gara tutta all’attacco che lo ha visto tenere il passo dei migliori. A oltre 1000 chilometri di distanza, l’Antonelli Motorsport era contemporaneamente in pista nella Targa Tricolore Porsche. Sul tracciato austriaco di Zeltweg erano quattro le Porsche 997 GT3 in pista per il team emiliano. Nella GT3 Cup, dopo una buona qualifica, Pierluigi Alessandri è stato costretto subito ad alzare bandiera bianca a causa della rottura del radiatore, conseguenza di un incidente al via dove il pilota della Antonelli Motorsport è rimasto incolpevole protagonista. Una coppa è comunque arrivata da “nonno jet” Alberto Lucherini, il quale ha vinto in classe GT3-A dimostrando ancora una volta ottime performance al volante di una vettura non facile come la 997 GT3. Un terzo e un quarto posto portano invece il marchio della Antonelli Motorsport nella GT Open Cup: Marco Macori e Marco Magli hanno infatti conquistato il terzo gradino del podio dopo una gara tutta d’attacco contraddistinta da una bella rimonta. Subito alle loro spalle hanno concluso Alessandro baccani e Paolo Venerosi, anch’essi autori di una buona prova nonostante abbiano visto perdere la possibilità di salire sul podio a pochi minuti dal termine. Marco Antonelli (Team Manager): “Chiudiamo il weekend con il sorriso sulle labbra, abbiamo fatto un ottimo lavoro sia a Monaco che in Austria. A Montecarlo, Belicchi ha disputato una bella gara tenendo sempre il passo dei migliori mentre Proietti ha dato il meglio di se chiudendo con un ottimo risultato, un anno finora davvero in crescita per lui. A Zeltweg, purtroppo Alessandri ha subìto la rottura del radiatore a causa di un contatto di cui non aveva nessuna colpa. Una parola di merito è senza dubbio per Lucherini che, alla veneranda età di 74 anni, mostra ancora una incredibile voglia di guidare e far bene come ha dimostrato nelle prime due gare e non ha alcuna intenzione di appendere il casco al chiodo, davvero un grande!”