CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 95

European Le Mans Series, prototipi e GT corrono la 4 Ore di Monza

Un weekend interamente dedicato a prototipi e GT. La European Le Mans Series torna al Monza Eni Circuit dal 10 al 12 maggio per il secondo appuntamento della stagione, dopo la tappa inaugurale al Circuit Paul Ricard. Quarantadue vetture si contenderanno il podio della gara endurance 4 Ore di Monza. Sono numerosi i piloti italiani in gara che potranno godere del sostegno del pubblico di casa.

Nella classe regina correranno 19 prototipi: la griglia di partenza con più LMP2 al mondo, dopo ovviamente la 24 Ore di Le Mans. Sono in testa al campionato, dopo la vittoria in Francia, Hedman-Allen-Hanley (che verrà sostituito da Van Der Zande a Monza) di DragonSpeed con la Oreca 07. Il costruttore ha in gara altre nove vetture tra cui il prototipo di BHK Motorsport condotto dagli italiani Francesco Dracone e Sergio Campana. Si affida invece a Dallara la scuderia Cetilar R. Villorba Corse che non cambia la sua line up di piloti. Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi (sostituito nel 2018 a Monza da Felipe Nasr) proveranno a migliorare il nono posto ottenuto l’anno scorso, quando a tagliare per primo il traguardo fu il team G-Drive Racing. Roman Rusinov è ancora al volante della Aurus 01, affiancato questa volta da Job Van Uitert e Norman Nato.

Tra le 14 vetture della classe LMP3, l’unica scuderia italiana è la Oregon Team che porta a Monza la Norma M30 guidata da Damiano Fioravanti, Lorenzo Bontempelli e il 16enne lituano Gustas Grinbergas. Il trio ha conquistato a Le Castellet la pole position e il quarto posto finale tra le LMP3.

La maggiore rappresentanza tricolore si trova in LMGTE con dodici piloti italiani su un totale di 9 auto. Alessandro Pier Guidi co-pilota con Nielsen e Lavergne, la Ferrari F488 di Luzich Racing in testa al campionato di classe. Gareggia con Ferrari anche il team Kessel Racing. La prima F488 GTE Evo della scuderia è condotta da Claudio Schiavoni, Sergio Pianezzola e Andrea Piccini mentre la seconda annovera tra i driver Manuela Gostner, insieme a Rahel Frey e Michelle Gatting. Le tre donne, sostenute dall’iniziativa FIA Women in Motorsport, formano il primo equipaggio tutto al femminile della European Le Mans Series. Al Paul Ricard, Gostner-Frey-Gatting hanno raggiunto il secondo posto nelle GT: era dal lontano 1975 che un team femminile non saliva sul podio di una gara endurance. Tra le fila del Cavallino rampante troviamo infine Matteo Cressoni, al volante con Segal e Lu, per la LMW Motorsport.

Sceglie invece una Porsche 911, la Ebimotors che schiera Fabio Babini, Marco Frezza e Sebastien Fortuna. Identica vettura per Matteo Cairoli e Riccardo Pera, ingaggiati con Ried dal team Proton Racing, finanziato dall’attore Patrick Dempsey, protagonista della serie TV “La verità sul caso Harry Quebert” in onda su Sky. Sempre con Porsche, infine, Giorgio Roda per Project 1 che si alternerà al volante con Perfetti e Bergmeister.

Le prove libere di ELMS saranno venerdì 10 maggio alle 11.15 e sabato 11 maggio alle 9. Dalle 13.40 alle 14.20 di sabato si terranno invece le qualifiche che stabiliranno la griglia di partenza. La 4 Ore di Monza si disputerà invece dalle 12 alle 16 di domenica 12 maggio.

Grande attenzione è riservata al pubblico che verrà coinvolto durante tutto il fine settimana. I tifosi muniti di biglietto potranno accedere a tutte le tribune dell’Autodromo e al paddock dove saranno a loro disposizione corner di intrattenimento con simulatori, droni e gadget. La pit lane di fronte ai box verrà aperta agli spettatori due volte così da permettere loro di vedere da vicino le vetture in gara: sabato alle 12.30 e domenica alle 9.50 per circa un’ora. Nella giornata di gara sarà possibile inoltre incontrare i piloti durante il pitwalk per una sessione autografi. Infine, alle 11 prima dello start, verrà dato accesso alla griglia di partenza a tutti i fan maggiori di 16 anni.

Durante il weekend correranno al Monza Eni Circuit anche i campionati Michelin Le Mans Cup (10 GT3 e 21 LMP3) e Aston Martin Masters Endurance Legends (prototipi e GT che hanno preso parte a gare endurance dal 1995 al 2012). Il primo ha in programma una gara di 3 ore sabato alle 16. Gara-1 e gara-2 del Masters Endurance Legends invece saranno rispettivamente sabato alle 14.50 e domenica alle 9.

I biglietti sono già in vendita su www.monzanet.it. Sabato, ingresso a 10 euro (ridotto: 8 euro). Domenica, ingresso a 14 euro (ridotto: 10 euro). L’abbonamento valido per l’accesso all’Autodromo entrambi i giorni ha un costo di 20 euro. Maggiori informazioni sull’evento sono disponibili sul sito www.monzanet.it (d.c.)

foto ELMS/Jakob Ebrey