CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 100

Campionato Italiano GT – La burrascosa primavera romana del GT Sprint per Audi Sport Italia finisce sul podio

il fine settimana del GT Sprint Italiano all’autodromo Piero Taruffi è stato all’insegna dell’incertezza, tranne che per le prime due posizioni: prime Lamborghini e Mercedes ieri e a parti invertite oggi, sia su pista sempre asciutta come il sabato sia con la variabilità di oggi, con la prima parte adatta a gomme slick e il finale per gomme da pioggia. In ogni condizione l’attuale Balance of Performance per quanto riguarda pesi e potenze sembra far più contenti i piloti dei modelli affermatisi a Vallelunga e assai meno quelli degli altri, ovvero Audi, BMW e Ferrari. Ovviamente il risultato romano indica anche che il primo posto in classifica è affollato con a pari punti Vito Postiglione, Jeroen Mul, Riccardo Agostini ed Alessio Rovera.

Per Audi Sport Italia, che aveva iniziato il fine settimana con la pole position di Andrea Fontana poi seguita dalla delusione del sesto posto nella prima corsa, oggi c’è stata l’occasione di una pronta rivincita. Partito dalla quinta posizione, l’esperto tedesco Pierre Kaffer al via ha subito guadagnato una posizione ed ha difeso il quarto posto dagli avversari e dai… doppiati, riuscendo a riconsegnare la R8 LMS al veneto per la parte finale della corsa con 12″ di distacco dalla Mercedes AMG GT3 partita in pole con Agostini. Grazie al meccanismo delle penalità in secondi attribuite ai primi tre del sabato, Fontana riprendeva la corsa in seconda posizione dietro alla Mercedes alla cui guida era subentrato Rovera. Ma a 18 minuti dalla conclusione un ennesimo scroscio di pioggia si scatenava su Vallelunga: Fontana rientrava ai box nello stesso giro del leader Rovera, e i meccanici del team di Emilio Radaelli sostituivano le gomme in 24″, rimandando in pista il bellunese davanti al rivale Mercedes. Sfortunatamente solo per un giro, perché Rovera tornava al comando piuttosto perentoriamente e poi bloccava anche con le maniere brusche sul rettilineo dei box il tentativo di replica del pilota dei quattro anelli. Nel finale, con la pioggia che calava bruscamsente di intensità, il primo podio della stagione era assicurato, ma non il secondo posto: una incomprensione con alcuni doppiati al tornantino consentiva alla Huracan di Postiglione vincitrice ieri di scavalcare Fontana, che concludeva terzo la sua seconda corsa al volante della R8 LMS GT3, raccogliendo i punti che portano lui e Kaffer al quarto posto della classifica provvisoria.