detommaso_1104

ALLE SPALLE UN WEEKEND DA INCORNICIARE..ALL’ORIZZONTE DUE NUOVE SFIDE!

De Tommaso devastante fa suo l’Appennino Reggiano, veloce ma sfortunati Rovatti e Sartor. Marchioro sul podio del Liburna e secondo assoluto nel Raceday Terra. Al Colli Scaligeri lotta in famiglia vinta da Andrea secondo di classe, il padre Tiziano costretto da una rottura allo stop anticipato. Bene Chiappin e Ferrante alla Salita del Costo. Pronti Griso e Pederzani per Sanremo, Bettini al Colline Metallifere.

Adrenalina e grandi soddisfazioni dal fine settimana di gare appena trascorso, con un bilancio finale più che positivo per la squadra scledense.

Debutto con il botto per Damiano De Tommaso, affiancato da Giorgia Ascalone a bordo della Skoda Fabia R5, nell’International Rally Cup. Il pilota Varesino, dopo una battaglia serrata con Porro – su Fiesta WRC – ha “tolto il coniglio dal cilindro” sulla PS10 Trinità 3, riuscendo a imporsi con un distacco pesante sugli avversari e aggiudicandosi così il 40° Rally Appennino Reggiano.

Veloci ma sfortunati Michele Rovatti e Nicola Sartor, entrambi al volante di Peugeot 208 R2. Rovatti, dopo essere partito con il giusto “piglio” e aver vinto le prime due PS, è stato pesantemente rallentato dalla rottura della cinghia-servizi, prontamente sostituita dall’equipaggio in trasferimento, finendo la giornata in sedicesima posizione di R2B. La domenica il pilota ha fatto sfoggio di tutta la propria determinazione, tornando a vincere alcune prove e risalendo prepotentemente fino alla quinta posizione di classe. Sartor ha invece dovuto far fronte da prima ad un cambio di navigatore a pochi minuti dalla fine delle verifiche, e poi ad una gara difficile a causa del tempo meteorologico particolarmente instabile, che lo ha costretto ad un testacoda poi rivelatosi fatale per la classifica finale.

Al Liburna, il sempre più “solido” equipaggio Christian Marchioro/Silvia Dall’Olmo, al via su Skoda Fabia R5, ha centrato un nuovo ed importante obbiettivo, aggiudicandosi la terza posizione dell’11° Liburna Terra e completando la stagione nel Raceday Rally Terra in seconda posizione assoluta.

Gioie anche per Andrea Stizzoli, giunto al traguardo con la sua Citroen C2 R2 in seconda posizione di classe al 4° Rally dei Colli Scaligeri; dolori invece per il padre Tiziano Stizzoli, ritiratosi a causa della rottura di un supporto motore della Citroen C2 S1600.
Non solo rally ma anche salita, con Stefano Chiappin e Raffaele Ferrante, impegnati nell’appuntamento di casa con la 28° Salita del Costo, al volante di due Renault Clio S1600, giunti rispettivamente in prima e terza posizione nella categoria S1600.

SANREMO E COLLINE METALLIFERE ALL’ORIZZONTE

MS Munaretto si proietta verso la partecipazione ad una delle gare più blasonate a livello internazionale, quel Rallye Sanremo, giunto alla 66° edizione, che nei giorni 12 e 13 aprile rievocherà nella mente di appassionati e non, momenti di grande sport.

Michele Griso, in auto con Elia De Guio, si lancia a bordo della Peugeot 208 R2 per riscattare un “Ciocco” sfortunato dove aveva comunque dimostrato di avere gli “attributi”, a caccia di punti importanti che vadano a rimpinguare la classifica del Trofeo Peugeot 208 Competition Top. Al via nell’11° Sanremo Leggenda, gara che ricalca alcune prove-speciali del CIR ma che prevede un chilometraggio complessivo ridotto, l’equipaggio composto Riccardo Pederzani e Roberto Mometti, chiamato a bissare la magnifica prestazione ottenuta allo scorso Rally dei Laghi, nuovamente al volante della Peugeot 207 S2000.

Completa la compagine della squadra l’equipaggio Francesco Bettini/Luca Acri, presente con una al 5° Rally delle Colline Metallifere, appuntamento che segna il debutto stagionale per il pilota elbano e il primo approccio con la Skoda Fabia R5.

Foto: Damiano De Tommaso © Fabrizio Buraglio