dedecker_1103

SUPER PRESTAZIONE PER I PILOTI TEAM DRIVER SUL TRACCIATO DI LA CONCA.

E’ stato un week end davvero ottimo quello che si è appena concluso sul tracciato pugliese di La Conca (LE) in occasione della terza e penultima tappa della WSK Super Master Series. Con il consueto “sold out” di piloti presenti in pista, divisi nelle tre categorie 60 Mini, OKJ e OK, il Team Driver di patron De Luchi è salito agli onori della ribalta posizionando spessissimo nel corso del week end i suoi piloti nei piani alti della classifica dell’affollata categoria 60 Mini (più di 80 iscritti). A spiccare tra i 5 piloti schierati in pista dal team veneto è stato in questa occasione il velocissimo pilota inglese Macintyre: vincitore di quattro manche su 5, il pilota del Team Driver sfiorava la vittoria anche in Pre Finale (2°) e il podio nella Finale (4°), a dimostrazione di una innata velocità e di una perfetta conoscenza del suo mezzo meccanico. Ottima prestazione anche dell’altro “deb” nel team veneto, Dedecker, molto veloce sia nelle qualifiche (3°) che nelle successive manche di sfida ma penalizzato dalla caduta del musetto in Pre Finale (11°) mentre lottava per le primissime posizioni e dunque costretto a partire dalle retrovie in Finale che lo vedeva poi concludere 15°. Buona prestazione complessiva anche per il francese Clericy, in grande crescita e sempre più veloce gara dopo gara rispetto ad un parterre di avversari tra i più blasonati a livello mondiale. Per il veloce svedese Bergstrom il week end è stato invece condizionato da un non perfetto funzionamento del suo propulsore che lo ha costretto a chiudere a centro classifica la Pre Finale e la Finale mentre per Tsolov sono stati fatali i moltissimi duelli in pista che lo hanno visto spesso costretto al ritiro: per il driver bulgaro, anche lui al debutto con il team di Asolo, due vittorie nelle manche prima di doversi ritirare per un contatto in Pre Finale e chiudere 5° (dopo essere stato anche in testa) la Finale B.

Devid De Luchi: “Sono davvero molto soddisfatto anche se il podio in Finale era abbondantemente alla nostra portata almeno con Macintyre. Peccato anche per Tsolov e Dedecker che, con un po’ più di continuità nelle manche, avrebbero anche loro sicuramente lottato fino alla fine per il podio assoluto. Molto bene anche Clericy che cresce gara dopo gara mentre Bergstrom purtroppo ha dovuto lottare non ad armi pari con gli altri a causa del propulsore che non ha funzionato come avremmo voluto. Adesso ci prepariamo per la prima sfida di Lonato della IAME Series Italy.”
Il Team Driver si appresta ora ai preparativi per la prima prova della IAME Series Italy che si disputerà questo week end sul tracciato di Lonato (BS).