zerbi_1302

Lotus Cup Italia – Stefano Zerbi cerca il titolo Pirelli Cup

Stefano Zerbi è oramai uno dei piloti più conosciuti e apprezzati del paddock Lotus Cup Italia, e anche quest’anno il simpatico monzese ha deciso di rinnovare la propria partecipazione all’interno del trofeo tricolore promosso da PB Racing (prima concessionaria ufficiale Lotus Cars in Italia). Un’esperienza che si appresta a tagliare il traguardo delle cinque stagioni quella maturata da Zerbi nel monomarca riservato alle Lotus Elise Cup PB-R, che di anno in anno è andata migliorandosi nonostante la sfortuna lo abbia ostacolato qualche volta di troppo, privandolo di meritati risultati sia assoluti che nella classifica riservata ai gentleman drivers. Proprio qui, nella Pirelli Cup, Stefano Zerbi è pronto a dare del filo da torcere ai suoi avversari nella lotta al titolo, a partire dal primo round del Mugello in programma il prossimo 13-14 Aprile, circuito su cui il lombardo prenderà parte anche alla sessione di test collettivi pre-stagionale dopo essersi allenato altresì al simulatore di Hexathron Racing Systems.

“Sono felice di confermare la mia partecipazione anche per la stagione 2019 della Lotus Cup Italia – commenta Zerbi – Il rinnovato impegno riflette la volontà di costruire sugli elementi positivi della passata stagione, che mi ha visto costantemente a podio nella Pirelli Cup e competitivo in generale nonostante il livello altissimo, e di cancellare qualche evento alquanto sfortunato. Sono davvero curioso di sperimentare la nuova formula della griglia di Gara 2 che credo aumenterà notevolmente il già elevato livello di spettacolo. Inutile dire che sono impaziente di risalire sulla mia amata numero 55… la Elise Cup PB-R Cup è divertentissima e velocissima, nonché felice di ritrovare l’atmosfera piacevole del paddock grazie al rapporto costruito negli anni con tutto lo staff capitanato da Stefano d’Aste e Maurizio Fortina, così come con i piloti con cui mi confronto amichevolmente da diversi anni. Non vedo l’ora di tornare in pista per i test e per questo mi sono allenato un po’ al simulatore nel corso della pausa invernale.“