forieri_2111

Il Pomarance di Maranello Corse? Una ciambella senza buco…

Trasferta pisana avara di soddisfazioni per la scuderia emiliana: sia il maremmano Forieri (Renault Clio – S1600), sia il lucchese Nicola Paolinelli (Peugeot 208 – R2B) mancano il podio di classe e la top-10 della classifica assoluta.

Non tutte le ciambelle riescono con il buco. Il popolare adagio rispecchia perfettamente la spedizione di Maranello Corse al Rally Day di Pomarance: presentatasi al via della gara-sprint pisana con velleità d’alta classifica, la scuderia emiliana conclude la propria domenica toscana con risultati al di sotto delle aspettative.

Il maremmano Emanuel Forieri, sempre affiancato da Marco Lupi su una Renault Clio allestita da MM Motorsport, desiderava chiudere il suo 2018 rallystico con un acuto; piani scompaginati dalla sorte dopo pochi metri di gara, quando Forieri-Lupi si ritrovano bloccati dalla vettura che li precedeva, ferma in mezzo alla sede stradale. Il Pomarance dei due prosegue con qualche altra noia di carattere meccanico, a causa della quale il ritmo dell’equipaggio non è mai quello sperato. Alla fine, arriva un insipido quarto posto di classe S1600.

Non va meglio ai lucchesi Paolinelli-Castiglioni: i lucchesi – a bordo di una Peugeot 208 sempre della MM – erano, alla vigilia, tra i favoriti della classe R2B, ma pure il loro Pomarance si conclude con un anonimo quarto posto di classe ed un piazzamento fuori dai primi dieci posti, frutto di una serie di errori di guida e di scelte errate di assetto e pneumatici.