formulax_0811

LA FORMULA X ITALIAN SERIES CHIUDE IN BELLEZZA UN ANNO DA RECORD

Nell’ultimo round stagionale a Varano successi per Marco Spadini nel Predator’s Challenge e Bernardo Pellegrini in Formula X. Yarin Stern conquista il titolo nella G1 Series, mentre Paolo Collivadino si conferma campione nella Formula Class Junior Italia
Un fantastico week-end di motorsport ha visto la Formula X Italian Series protagonista nell’ultimo appuntamento stagionale andato in scena sull’autodromo ‘Riccardo Paletti’ di Varano de’ Melegari. Un paddock ricco di vetture (oltre cento gli iscritti al via nelle sei categorie) ha rappresentato la degna cornice per il finale di un’annata caratterizzata da grandi numeri e tanto spettacolo in pista.

La serie tricolore UISP, dopo aver celebrato nel precedente appuntamento di Cervesina la conquista matematica del titolo da parte di Daniele Tarani e Bernardo Pellegrini rispettivamente nel Predator’s Challenge e nella Formula X, ha incoronato il pilota israeliano Yarin Stern sul trono della nuova G1 Series by Griiip, mentre Paolo Collivadino è riuscito nell’impresa di bissare il successo conquistato lo scorso anno nella Formula Class Junior Italia. In pista con il record stagionale di iscritti anche FX Touring Car Series e Legends, in una giornata che ha visto migliaia di appassionati seguire la gara sui canali web grazie alla diretta streaming realizzata da LiveGP Communication.

PREDATOR’S CHALLENGE. Marco Spadini ha proseguito nel migliore dei modi la propria striscia vincente inaugurata in gara-2 a Cervesina, conquistando entrambe le gare a bordo della PC015 lasciata libera dal neo-campione Daniele Tarani, quest’ultimo impegnato nella G1 Series. Ma il doppio trionfo colto dall’esperto pilota romano non è stato di certo agevole, vista la strenua concorrenza di Marco De Toffol (Derva Corse), autore della pole position ed in entrambe le gare in lizza per il successo finale sino alle ultime curve. Francesco Solfaroli (Harp Racing) ha colto in ambedue le manche il terzo posto, mentre ad imporsi nel Classic Trophy riservato alle PC010 è stato Francesco Atzori, accompagnato sul podio dal neo-campione della categoria Davide Critelli e dal popolare YouTuber Alberto Naska. Proprio quest’ultimo ha avuto la meglio nell’AM Trophy ‘Flavio Di Bari in gara-2, dopo essere stato preceduto nella prima prova dal rookie Lorenzo Bruni.

G1 SERIES. E’ Yarin Stern il primo campione della nuova serie monomarca lanciata dal team Griiip. Il pilota israeliano ha potuto festeggiare grazie al successo colto nella seconda manche, dopo che la prima prova lo aveva visto finire clamorosamente a muro quando era in testa nel corso dell’ultimo giro. A celebrare il vincitore la prestigiosa presenza dell’ing. Gian Paolo Dallara, il quale ha rivolto parole di apprezzamento e stima nei confronti del progetto lanciato da Tamir Plachinsky e Gil Zakay, caratterizzato anche dalla partnership con Aprilia per quanto riguarda la fornitura dei propulsori. Il successo in gara-1 è andato a Miguel Matos, fermato poi da un inconveniente tecnico nella seconda manche, la quale ha visto Davide Dallara piazzarsi immediatamente alle spalle del vincitore e davanti a Davide Vettori. Buona la prova di Daniele Tarani, fresco campione del Predator’s Challenge e capace di conquistare un piazzamento sul podio al proprio esordio assoluto nella serie.

FORMULA X. Bernardo Pellegrini si è confermato assoluto padrone del campionato, completando il proprio en-plein che lo ha visto conquistare 12 vittorie su altrettante gare disputate. il pilota veronese ha dominato al volante della sua monoposto di Formula 3 anche il round finale di Varano, precedendo in entrambe le occasione il giovane Jacopo Guidetti, capace di conquistare in questo modo la graduatoria assoluta riservata alle Formula Renault. Sul podio anche il rookie Giorgio Berto e Marco Minelli, mentre poco fortunato è stato Andrea Giannetta, che dopo il quarto posto nella prima manche è stato speronato dallo stesso Berto nella seconda. Buona anche la prova dell’esordiente pilota greco Dimitris Tsimpris e di Maurizio Maraviglia (Alma Racing), piazzatosi ai piedi del podio in gara-2.

FORMULA CLASS JUNIOR ITALIA. Ad un anno di distanza dal trionfo colto a Cremona, Paolo Collivadino si è confermato sul trono della Formula Class Junior Italia, conquistando con la sua Dywa-Riponi anche il titolo 2018 della serie organizzata da Andrea Tosetti. La matematica certezza per l’Ortopedico Volante è arrivata al termine di gara-1, quando grazie al quarto posto è riuscito ad incamerare i punti sufficienti per scongiurare una possibile rimonta da parte di Giuliano Zecchetti. Ad imporsi nella prima manche è stato Marco Visconti davanti a Massimo Galli e Tiziano Frattini, con quest’ultimo che invece ha avuto la meglio nella seconda prova (davanti a Galli e Visconti) laureandosi campione tra le SuperJunior. Ad aggiudicarsi il Trofeo Sandro Corsini (riservato ai piloti della categoria ‘Silver’) è stato Andrea Bollini, mentre il Trofeo Corsini (dedicato a tutti i piloti Junior) ha visto il successo di Paolo Coppi, con Marco Brambilla che invece ha conquistato il Trofeo Alberto Baglioni.

FX TOURING CAR SERIES & LEGENDS. Gare divertenti e ricche di colpi di scena anche per le due categorie a ruote coperte: Albano Fabbri ha colto un doppio successo tra le vetture Turismo. precedendo in entrambe le occasioni Maurizio Silvestri e ‘Beert’. Nelle singole classi, vittorie per Fausto Borelli, Mario Montanaro, Sergio Galbusera, Max Folloni e Roberto Gallesi. Per quanto riguarda le Legends, Kevin Liguori si è imposto laureandosi anche campione nella categoria ‘Under’, ritirando al contempo anche il premio come autore del Best Lap di giornata e precedendo Giacomo Di Cristina.

DIRETTA STREAMING. Tutte le gare sono state trasmesse sui canali web del campionato e di LiveGP.it, per un totale di otto ore di diretta che hanno coinvolto migliaia di appassionati. Ben sei telecamere sparse lungo il tracciato hanno consentito di cogliere ogni momento della giornata, per uno spettacolo mozzafiato che sarà nuovamente possibile gustarsi nelle prossime giornate grazie agli highlights delle gare ed alle interviste ai protagonisti.