lorandi_2910

Lorandi vice campione con onore della F4 Italia

Leonardo Lorandi esce a testa alta dal confronto finale della F4 Italia al Mugello. Un fine settimana pieno di emozioni per il 18enne pilota italiano del team Bhaitech che fino all’ultima corsa ha conteso il titolo a Enzo Fittipaldi. Purtroppo, la terza gara, decisiva per l’assegnazione del titolo, praticamente non si è disputata per la presenza costante della safety-car costretta a intervenire prima per alcune uscite di pista di altri piloti, poi per la forte pioggia caduta nel finale. Lorandi, da nono al via è risalito quinto, ma non ha più avuto la possibilità di tentare la rimonta sul rivale brasiliano che ha conquistato il titolo 2018. Leonardo chiude la stagione secondo con onore, con all’attivo tre pole e cinque vittorie, e i complimenti di tutto il paddock per le gare eccezionali disputate durante l’anno.

Terzo e quarto nelle due qualifiche, Leonardo in gara 1 ha occupato la terza posizione dietro a Petecof e Fittipaldi. All’ottavo giro, Lorandi alla prima curva ha visto un varco e si è gettato all’interno del brasiliano. Manovra perfetta, con le due vetture che hanno percorso appaiate il raggio della curva. Ma in uscita, la ruota posteriore sinistra di Lorandi è entrata in contatto con quella posteriore destra di Fittipaldi. Il brasiliano è finito subito contro le barriere mentre Leonardo ha proseguito pur con la sospensione danneggiata. Lorandi ha cercato di resistere stoicamente nonostante una vettura ballerina, è rimasto terzo a lungo, ma nel finale la monoposto era divenuta inguidabile e all’ultimo giro si è ritirato ai box.

Non verrà dimenticata in fretta la seconda gara di Leonardo. Quarto in griglia, con pista bagnata ha concluso secondo al termine di un incredibile recupero su Fittipaldi. L’arrivo è stato emozionante, con Lorandi che ha preso la scia di Fittipaldi sul lungo rettifilo finale, lo ha affiancato e così appaiati i due piloti sono passati sotto la bandiera a scacchi. Ma il brasiliano l’ha spuntata per 28 millesimi. Il tempo finale, però, ha visto Leonardo staccato di 2″ con la somma tempi della prima parte della corsa, interrotta dopo pochi giri per un incidente multiplo nelle retrovie. Applausi comunque per Lorandi che dopo il secondo via, con pista bagnata, ha subito superato Petecof e Caldwell lanciandosi in una appassionata rimonta su Fittipaldi fatta di controsterzi ed equilibrismi. Infine, la gara 3, che praticamente non si è disputata per le numerose uscite di pista e la forte pioggia caduta negli ultimi giri che hanno tenuto quasi costantemente in pista la safety-car e con Lorandi che da nono ha concluso quinto.