iaquinta_0810

Carrera Cup Italia – Iaquinta sbanca Imola e chiude alla grande il 2018

Il driver calabrese Simone Iaquinta chiude al massimo dei giri la stagione nel campionato Carrera Cup Italia, con uno straordinario successo in gara due a Imola, sul circuito Enzo e Dino Ferrari.

In un incandescente finale di stagione, il pilota castrovillarese ha dimostrato di che pasta è fatto riuscendo a ottenere risultati incredibili.

In un’atmosfera tutta targata Porsche (alla casa di Stoccarda, infatti, è stato dedicato un Festival che si è svolto proprio a Imola in questo fine settimana) Iaquinta ha spinto la sua 911 Ombra Racing – Centro Porsche Catania fino a un successo, quello di gara due, che ne consacra le qualità e che dà un segnale importante a quella che sarà la prossima stagione.

Gara 1
Il weekend imolese si è aperto con un agguerrito Iaquinta in cerca di punti importanti per chiudere al meglio il campionato. Dopo una gara combattuta e accorta, il pilota calabrese è riuscito a conquistare il quarto posto opzionando un posto al sole per l’ultima, decisiva competizione.

Gara 2
In una gara condizionata dall’entrata (due volte) della Safety Car, Iaquinta ha stupito ancora, dominando e portandosi a casa il primato assoluto. Il pilota Ombra Racing infatti è balzato al primo posto fin dalle primissime battute, mantenendo la posizione anche nei momenti più difficili. Soprattutto quando, dopo il quarto giro, la gara è stata interrotta a causa dell’esposizione della bandiera rossa, che ha determinato l’ingresso della Safety Car e il conseguente restart. Nessun problema per Iaquinta, che ha difeso il primato chiudendo in testa alla gara.

“È stata una stagione dai due volti – ha dichiarato Iaquinta – se consideriamo le difficoltà iniziali e gli splendidi risultati ottenuti nella seconda parte di campionato. Ci tenevo tanto a chiudere l’annata con una bella prestazione e questo successo è anche un modo per sdebitarmi nei confronti del team che ha creduto in me e che mi ha sempre supportato, soprattutto nei momenti difficili”.