dtabarelli_0310

TABARELLI, AL CITTÀ DI PISTOIA, RISPOLVERA LA LANCER

Oltre un anno è passato da quel lontano mese di Luglio quando Daniele Tabarelli, al volante della fida Mitsubishi Lancer Evo IX, in versione R4, brillava sulle strade del Rally Valli della Carnia, chiudendo in quinta posizione assoluta, sul terzo gradino del podio in gruppo R nonché al primo posto in classe R4.

Tanto, troppo tempo quello che, causa impegni lavorativi, ha costretto il portacolori di Pintarally Motorsport ad una latitanza forzata dall’abitacolo di una vettura da competizione.

Finalmente l’incantesimo si è spezzato ed il funambolico pilota trentino tornerà, il prossimo fine settimana, a sedersi al volante della trazione integrale nipponica, curata come sempre da G. Car Sport, in occasione della trentanovesima edizione del Rally Città di Pistoia.

La scelta è ricaduta sull’appuntamento toscano, valido a coefficiente 1,5 per la Coppa Italia Rally terza zona, per un duplice motivo: il primo, il principale, dovuto all’ultima data disponibile prima di riprendere gli impegni professionali ed il secondo, non meno importante, in virtù dei tanti tifosi versiliesi che attendono con ansia l’arrivo del pilota di Nave San Rocco.

Ad affiancare, nell’occasione, Tabarelli in questo atteso rientro troveremo Simone Vellini, esperto navigatore toscano che potrà far valere dalla sua la conoscenza dell’ambiente locale.

“Il lavoro mi ha assorbito quasi totalmente” – racconta Tabarelli – “e, di conseguenza, ho dovuto mettere tuta e casco nell’armadio, in attesa di poter trovare un buco, tra i tanti impegni, per tornare al volante. Si è presentata l’occasione qui a Pistoia e, ovviamente, non me la sono fatta sfuggire. Oltre un anno di assenza si farà certamente sentire ma ho deciso di essere al via del Città di Pistoia per trovare nuovi stimoli, in un evento a me sconosciuto, nella voglia di progredire. La ruggine sarà tanta ma sono certo che con Simone, data la sua esperienza, troveremo presto il feeling, già dai primi chilometri.”

Due le frazioni di gara previste per il trentanovesimo Rally Città di Pistoia, con la prima vettura che scenderà dalla pedana di partenza nel pomeriggio di Sabato 6 Ottobre.

Saranno due le prove speciali da affrontare, ognuna da ripetere per un duplice passaggio e con l’incognita della seconda tornata in notturna: “Sarripoli” (10,26 km) e “San Baronto” (6,86 km) contribuiranno a delineare con forza i valori in campo.

I concorrenti superstiti torneranno a sfidarsi, l’indomani, sui rimanenti due tratti cronometrati in programma: alla corta “Motevettolini” (8,16 km) farà da contraltare la più lunga dell’intero weekend, la “Casore” (20,17 km).

“Il coefficiente maggiorato sta a testimoniare la selettività del percorso che affronteremo” – aggiunge Tabarelli – “ma le sfide sono belle quando si presentano difficili. Due prove saranno in notturna, già nella prima giornata di gara. Ne vedremo delle belle. Da quel che abbiamo potuto scoprire le prove sono molto insidiose, poco adatte alla nostra vettura che, ovviamente, patisce rispetto a quelle di ultima generazione. Obiettivo? Tanti traversi e divertimento. Se poi andrà bene qui a Pistoia non è da escludersi la nostra presenza ad una vecchia conoscenza.”