avanzi_1809

Un ritorno argenteo per Giovanni Giaquinto

Il pilota casertano trapiantato a Maranello è secondo di classe N4 al Rally Città di Modena, la gara di casa dalla quale mancava da diversi anni. Week-end dall’andamento altalenante, chiuso in crescendo.

Il sorriso c’è, ma non è quello dei giorni migliori: provato da una due giorni di gara impegnativa non solo a causa di un caldo atipico per la stagione, Giovanni Giaquinto (foto Massimo Carpeggiani) saluta la sua rentrée nel rally di casa con soddisfazione contenuta.

A distanza di cinque anni dall’ultima apparizione sugli asfalti geminiani, ‘Giak’ – sempre assecondato dalla navigatrice salsese Alessandra Avanzi – arriva al traguardo nel centro della ‘sua’ Maranello con un risultato al di sotto delle aspettative. “Abbiamo perso molto tempo nella prima metà di gara, disputata sabato – il verbo del pilota -, quando abbiamo sofferto molto alcuni problemi di assetto. Insomma, il primo giorno ci siamo difesi, cercando di fare del nostro meglio. Poi, domenica, le cose sono andate decisamente meglio ed abbiamo potuto fare la nostra gara, tenendo un passo diverso e divertendoci; purtroppo, però, non abbiamo potuto recuperare tutto il tempo perso sabato sera… Abbiamo comunque dato il massimo, e per questo sono felice; mi ha fatto molto piacere tornare a correre sulle strade modenesi e, in particolare, proprio su quelle di casa: questo Città di Modena mi è piaciuto molto sotto ogni aspetto”.

Ad Alessandra Avanzi il compito di tracciare il bilancio della stagione vissuta al fianco di Giovanni Giaquinto: “Nel complesso, è stata una stagione sfortunata, costellata da problemi meccanici che ci hanno tarpato le ali nell’International Rally Cup. Dal Casentino, però, abbiamo invertito la rotta, e qui a Modena abbiamo chiuso la nostra stagione insieme abbastanza bene. Correre con Giovanni è sempre un piacere, così come farlo contando sull’alta professionalità di Alfonso Giacobazzi e della GB Motors, autentici maghi nella preparazione e gestione delle vetture”.