tagliabue_0609

Subito in gara la Scuderia Abs Sport tra salite e rally

Giancarlo Maroni Junior primeggia nella classe 1600 nella Pedavena ­ Croce D’Aune, ora riflettori puntati sulla Coppa Valtellina con cinque equipaggi al via a caccia del podio.

Di nuovo motori accesi dopo la breve pausa estiva, con il giovane Giancarlo Maroni Junior subito protagonista nelle salite nazionali. Ma già incombe il classico rally Coppa Valtellina, che vedrà la Scuderia Abs Sport al via con cinque equipaggi. Arriva da Maroni Junior il primo podio dopo le vacanze. Il driver valsassinese alla guida dell’Osella PA 21 si è presentato al via della salita veneta Pedavena ­ Croce D’Aune, classica gara del panarama italiano, giunta alla 37^ edizione, valida per il tricolore. Per il giovane Giancarlo si è trattato da una bella sfida, nel suo primo anno di apprendistato nelle gare in salita. La copiosa pioggia caduta nelle prove non ha scoraggiato il giovane portacolori della Abs Sport, riuscendo tra i numerosi specialisti della salita nazionale a primeggiare nella classe 1600 con motorizzazione motociclistica, piazzandosi ventesimo nell’assoluta. “Preferivo trovare condizioni climatiche migliori, tuttavia la pioggia ci è servita per cercare il set- up ideale del nostro Prototipo anche in queste situazioni – afferma Giancarlo -. Non è per nulla facile gareggiare in situazioni al limite in una salita quando si deve pigiare l’acceletaore, in gara ho cercato di farlo al meglio e il piazzamento è da prendere con soddisfazione. Direi che è stata per me una bella esperienza essendo un rookie”. Nel week end spazio di nuovo ai rally con la 62^ edizione della Coppa Valtellina, che si divide in due gare contemporanee, con la gara regina valida per il campionato IRC. In programma tra venerdì 7 e sabato 8 settembre 11 prove speciali per complessivi 150 km, con ben 500 km per completare il percorso lungo, con sede centrale partenza e arrivo a Morbegno. Tra gli equipaggi della Abs Sport nell’occasione ci sarà anche il diesse della scuderia, Ivano Tagliabue, che dopo il bel terzo posto di classe ottenuto a fine maggio nel Rally Aci Lecco torna a rimettersi casco e tuta, affiancato dall’amico navigatore Fabio Corti sulla Peugeot 106 Prod. S2 preparata dal team Saldarini. “La passione mi porta periodicamente a lasciare il mio ruolo di diesse e a tornare a gareggiare ­ dice Tagliabue -. Scelgo i rally che mi piacciono maggiormente, ed ogni volta è un’emozione. Il Rally Coppa Valtellina fa parte della storia della specialità, un appuntamento dove non si può mancare. Per me e Fabio è un modo

per confrontarci con la durezza di questo rally, in particolare nella versione IRC. Il nostro obiettivo è arrivare alla fine e poi gustarci un bel piatto di pizzoccheri in compagnia di amici e mogli”. In contemporanea alla gara IRC si correrà anche il Trofeo Valtellina, Rally Nazionale con un percorso ridotto. Sono 4 gli equipaggi Abs Sport al via, con gli esordienti nella scuderia oggionese presieduta da Beniamino Bianco in arrivo da Gazzaniga, Alessandro Pedrini e Lena Tarzia, iscritti con la Renault New Clio R3C preparata dal team MFT. Un equipaggio che non manca mai in Valtellina è quello formato dai lariani Gianluigi Pittano e Giovanni Frigerio, di nuovo in gara con la Citroen C2 in versione R2B. Tornano a far coppia in un rally Fabio Terraneo e Davide Rolando Bozzo, anch’essi iscritti con la Citroen C2. Per Terraneo l’obiettivo è il riscatto dopo la delusione del Rally Aci Lecco. Al via anche in questa occasione i fratelli olginatesi Roberto e Sergio Brambilla con l’inseparabile Peugeot 106 Prod. E5. In Valtellina in più d’una occasione sono saliti sul podio ed anche in questa edizione Roberto e Sergio contano di ritagliarsi uno spazio nella propria categoria. Concludiamo ricordando la partecipazione di due navigatori della Abs Sport al Rally del Ticino, Rita Guiotti e Luciano Piazza, con un biliancio rispettivamente di un ritiro e un sesto posto di classe. Abs Sport presente anche a Biassono con la Peugeot 106 di Tagliabue in esposizione e uno stand, in occasione degli eventi collaterali del GP di F1 che hanno coivolto diversi paesi della Brianza monzese.