liberati_2908

#GTOpen – IMPEGNO “NO STOP” PER LIBERATI: DA SUZUKA A SILVERSTONE PER PUNTARE IN ALTO NEL QUINTO ROUND DEL GT OPEN

Da un continente all’altro, prosegue l’impegno “no stop” di Edoardo Liberati, reduce da una 10 Ore di Suzuka sicuramente positiva, benché risoltasi con un inaspettato ritiro. In Giappone, al suo debutto nell’Intercontinental GT Challenge, il pilota romano è stato grande protagonista al volante della Nissan GT-R NISMO GT3 del team KCMG. Autore del primo stint di guida in cui è scattato dalla terza fila in virtù del quinto responso fatto segnare nella Super Pole dal suo compagno Oliver Jarvis (con cui assieme a Richard Bradley si alternava per l’occasione alla guida), Liberati si è costantemente mantenuto nella top-5. Autore del migliore responso in gara delle tre Nissan ufficiali presenti al via, è poi risalito in quarta posizione. Ma è stato proprio in quel frangente, nel corso della quarta ora, che un problema meccanico lo ha definitivamente costretto al ritiro.

“È stata un’esperienza straordinaria – ha commentato Liberati – Anche se non siamo riusciti a portare a termine la gara, sono onorato di avere diviso la vettura con due piloti del calibro di Jarvis e Bradley e sono allo stesso tempo molto grato a NISMO e KCMG per avermi dato questa opportunità e fiducia”.

Neppure sette giorni dopo si volta pagina. A Silverstone, questo weekend, il romano sarà impegnato infatti nel quinto dei sette appuntamenti dell’International GT Open, facendo così il suo ritorno al volante della Lamborghini Huracán GT3 del team Vincenzo Sospiri Racing.

In Inghilterra, Liberati si alternerà come di consueto al volante con il cinese Kang Ling, assieme al quale due mesi fa ha conquistato sul circuito dell’Hungaroring il terzo posto assoluto ed il secondo della classe PRO-AM, migliore risultato messo a segno nel corso della prima parte di stagione.

“Dopo il podio di Budapest, a Silverstone avremo dieci secondi di penalità da scontare in Gara 1, in cui cercheremo di portare a casa dei punti per poi cercare un altro podio e la vittoria in Gara 2″, ha dichiarato Liberati.

Venerdì si comincerà con le due sessioni di prove libere da un’ora ciascuna. Sabato, alle 10.25, “via” al primo turno di qualifica, con Gara 1 di 70 minuti in programma alle 15.15 ora locale (in Italia le 16.15). Domenica il secondo turno di prove ufficiali scatterà alle 9.40 e precederà Gara 2, della durata di 60 minuti, che vedrà accendersi il semaforo verde alle ore 13.45, le 14.45 in Italia, sempre con il web streaming su www.gtopen.net.