xmotors_0408

IL TRIDENTE XMOTORS È PRONTO PER SCORZÈ

Il fondo è stato raschiato a dovere nel precedente fine settimana ma, per Xmotors, non c’è tempo per leccarsi le ferite in quanto, alle porte, è ormai imminente l’arrivo del Rally Città di Scorzè.

L’edizione numero quindici, dell’amato evento che si tiene sulle campagne del veneziano, vedrà la scuderia di Montebelluna schierare tre punte, pronte a dare battaglia nelle varie classi.

Con il numero sei, sulle fiancate della prima Ford Fiesta R5 del sodalizio trevigiano, troveremo Daniele Zamberlan che sarà affiancato, come di consueto, da Enrico Nicoletti alle note.

Un evento, quello di Scorzè, che ha regalato gioie al portacolori di Xmotors, tra le quali ricordiamo il quinto assoluto, al volante di una Renault Clio Super 1600, nel 2016.

“È la nona volta che partecipiamo a Scorzè” – racconta Zamberlan – “sempre se la memoria non mi tradisce. Per questa edizione il percorso è stato totalmente rinnovato e, quindi, sarà tutto da scoprire. Partiremo tutti alla pari. Sarà anche la sesta gara assieme ad Enrico, con il quale il feeling è ottimo. Accenderemo la Fiesta, per la prima volta, durante lo shakedown. Sarà molto dura prendere le misure di una vettura così competitiva ma, ammetto, era un sogno nel cassetto poter essere al via della gara di casa con una vettura di prestigio. Grazie a Xmotors, in particolare a Francesco Stefan, e ad Enrico. È merito loro questo sogno diventato realtà.”

Numero undici sulla tabella della portiera, della seconda Fiesta di casa Xmotors, per Ivan Agostinetto, che condividerà l’abitacolo con il coriaceo Roberto Scopel, sempre molto professionale nell’alternarsi tra il ruolo del navigatore e quello del pilota.

Anche per il trevigiano le infuocate strade del Città di Scorzè portano bene: nella passata edizione infatti, in gara con una Subaru Impreza nel produzione, vinse la classe N4, complice una penalità incassata proprio da Zamberlan.

“Abbiamo già corso un paio di volte qui” – racconta Agostinetto – “ma, quest’anno, abbiamo deciso di tuffarci in un’autentica gabbia di leoni. Non pretendiamo nulla se non di arrivare in fondo, divertirci e crescere durante la due giorni. Fondamentale sarà l’esperienza di Roberto.”

Sarà la famiglia Zambon, con il figlio Matteo al volante e papà Mauro alle note, a completare il tridente di attacco per Xmotors, al via con l’inseparabile Opel Astra GSI di gruppo N.

Archiviato il bel podio, ottenuto al Dolomiti Rally, per i portacolori della scuderia trevigiana si prospetta un fine settimana mirato a confermare quanto espresso nella precedente uscita.

“Dopo il positivo risultato, di Aprile, al Dolomiti puntiamo ancora al podio” – racconta Matteo Zambon – “ma sappiamo che non sarà per niente facile. Le temperature saranno elevatissime. La nostra anzianotta ha dimostrato di poter essere ancora competitiva. Daremo il massimo.”