fiahill_0208

HILLCLIMB MASTERS: GIÀ UN PRIMO RECORD

Mentre le iscrizioni per i piloti non sono ancora state aperte, gli FIA Hillclimb Masters, in programma a Gubbio dal 12 al 14 ottobre, sono già certi di battere un primo record: quello del numero di squadre nazionali iscritte alla Coppa delle Nazioni.

La gara biennale dei Masters di cronoscalata non è solo una competizione individuale, dove i piloti delle quattro categorie in lizza cercheranno di vincere l’oro, l’argento o il bronzo. Sin dalla loro creazione nel 2014, i Masters includono anche una Coppa delle Nazioni. In una disciplina a priori molto individualistica – dove il pilota e la sua macchina sono soli di fronte alla strada ed al cronometro – i Masters sono riusciti ad aggiungere alla sfida il concetto di sport di squadra, attraverso appunto la Coppa delle Nazioni. Ogni ASN (federazione) può registrare una formazione di 4 piloti ed il principio è quello di premiare la squadra la migliore in fatto di regolarità. Infatti, per ragioni di equità nei confronti di ciascun paese, poiché le attrezzature utilizzate possono variare da un partecipante all’altro, la classifica della Coppa delle Nazioni si basa su un indice di regolarità, piuttosto che sulla velocità pura. Una nazione che ingaggia solo vetture turismo può quindi rivendicare la vittoria, così come una nazione con prototipi e piloti in grado di puntare ad una vittoria individuale assoluta. Nel 2014 c’erano 12 squadre nazionali, nel 2016 14. Ora le squadre nazionali annunciate per i Masters a Gubbio il 12-14 ottobre sono 20. Un record nella storia di questi Masters.

Per la cronaca, l’Italia ha vinto nel 2014, la Slovacchia nel 2016, la Svizzera ottenendo sempre il secondo posto. Questi tre paesi saranno ovviamente tra le squadre partecipanti quest’anno. Già presenti nel 2014 e/o 2016, Francia, Repubblica Ceca, Belgio, Lussemburgo, Gran Bretagna, Irlanda, Germania, Polonia, Romania, Bulgaria e Grecia hanno ciascuno nominato il loro capitano ed annunciato che schiereranno una squadra a Gubbio. Di tutte le nazioni iscritte alle precedenti edizioni, solo l’Austria (sebbene due volte terza) mancherà all’appello.

Altre sei ASN parteciperanno per la prima volta all’avventura: Portogallo, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Slovenia e Malta.

L’iscrizione di queste 20 ASN è un primo passo. Il secondo consisterà, per i capitani designati, nel selezionare i 4 piloti che difenderanno i colori del proprio paese. Tali designazioni dovranno essere ufficializzate entro e non oltre il 21 settembre.

FIA COMMUNICATION / 02.08.2018