soretti_2607

LEONESSA CORSE A PIENA FORZA VERSO IL TROFEO VALLECAMONICA

Classico appuntamento di stagione tra le mura amiche per la squadra bresciana che nella celebre salita camuna schiera tre equipaggi pronti ad attaccare fin dal primo metro: Soretti, Murgia ed il rientrante Lanzoni. Si corre sabato 28 e domenica 29 luglio.

Gli appuntamenti casalinghi, di per sé, sono quelli ai quali non si può rinunciare; se poi le gare in questione sono corse dal rinomato blasone e dall’alto tasso tecnico, ecco che allora si richiamano tutte le energie possibili per dare il meglio di sé davanti ai propri tifosi.

E’ il caso della bresciana Leonessa Corse che sabato 27 e domenica 28 sarà impegnata nel Trofeo Vallecamonica, gara del TIVM meglio conosciuta come Malegno-Borno.

Sugli asfalti che hanno fatto la storia della velocità in montagna saranno tre i portacolori del sodalizio lombardo e tutti partiranno col coltello tra i denti per provare a strappare ottimi risultati.

In ordine numerico – è da poche ore online l’elenco iscritti scaricabile cliccando sul presente testo- il primo a figurare tra i protagonisti è il cremonese Robert Lanzoni che rientra nelle competizioni dopo parecchi mesi: con l’11 sulle fiancate, il pilota della Leonessa debutterà in salita con una monoposto che per l’occasione sarà una performante Formula Gloria 1000 (cat. E2 SS).

Con il numero 37 nutre ambizioni importanti anche il veloce Mauro Soretti, driver bresciano di 44 anni che alla Malegno-Borno punta ad un ottimo risultato: per lui ci sarà la fidata Subaru Impreza (E1 Ita+3000) che prepara egli stesso.

Numero 51 invece per il 50enne milanese Sergio Murgia che a bordo della sua pimpante Citroen Saxo Vts, cercherà di migliorare il proprio feeling con la vettura su strade che favoriscono questo genere di apprendistato.

Il Trofeo Vallecamonica infatti, è una corsa celebre anche per il suo tracciato: sviluppata in circa otto chilometri, la salita asfaltata inizia con un tratto molto guidato farcito da tornanti e curvoni. Nella parte centrale invece, la strada presenta tratti di pura velocità in cui il coraggio e l’abilità dei piloti va di pari passo con le prestazioni delle vetture. Il tratto finale con arrivo a Borno è ancora “rapido” nonostante le barriere di rallentamento. Se il fascino della strada non fosse sufficiente, ecco che a dare una motivazione in più ci sarà il pubblico che in Vallecamonica è sempre numeroso: se poi si aggiunge che la Leonessa Corse è bresciana, ecco che la spinta della folla sarà ancora più forte!

Per seguire la corsa www.trofeovallecamonica.it .

Foto:Tazio