rox_0407

62° RALLY COPPA VALTELLINA TROFEO COLSAM ENERGIE: UN PIENO DI NOVITÀ

Cambia la logistica del rally sondriese valido come ultimo appuntamento della seria IRC Cup: Morbegno sarà al centro delle attività sportive e promozionali grazie al centro fieristico e all’inedita prova spettacolo cittadina. Le gare saranno tre perché ci sarà spazio anche per il “nazionale” dal chilometraggio ridotto e lo storico intitolato ad Oberti. Si corre i prossimi 6 e 7 settembre.

Il Coppa Valtellina annuncia grandi novità. La gara organizzata dalla Promo Sport Racing che si terrà i prossimi 6, 7 e 8 settembre vira decisamente verso la bassa valle trovando in Morbegno un punto di ancoraggio davvero interessante: la 62° edizione della corsa lombarda, che quest’anno triplicherà viste anche le validità a rally nazionale e storico, si snoderà attorno a Morbegno con il Polo Fieristico che sarà un vero e proprio faro della manifestazione; all’interno dell’area espositiva ci sarà infatti tutto il cuore pulsante del rally a partire dalla direzione gara per passare alla sede di partenza e arrivo; c’è di più: gli spazi verranno utilizzati anche come aree espositive. Ecco dunque che tutt’intorno alla base sarà un fiorire di iniziative promozionali, feste ed eventi di supporto per una competizione che vuole andare subito sotto i riflettori.

Già perché come se non bastasse, il baricentro valligiano decisamente “abbassato” rispetto alle passate edizioni porta con sé in dote una succulenta e ulteriore novità ossia la prova speciale di fine prima tappa, una spettacolare speciale in linea che attraverserà il centro cittadino.

“E’ ancora presto per svelare i dettagli delle prove speciali cos come della Ps Show – raccontano gli organizzatori della PSR- ma ciò che conta è che abbiamo trovato grande entusiasmo da parte degli enti locali del territorio con in primis, la Comunità Montana di Morbegno ed il Comune che hanno spinto affinché ci accasassimo da loro. Questo ci ha consentito di lavorare in stretta sinergia anche col polo fieristico all’interno del quale verranno allestite mostre, dimostrazioni sulla sicurezza stradale oltre ovviamente a tutto il quartier generale che concerne la gara.”

Dunque, una ghiotta possibilità di fare risaltare la propria immagine e anche quella dei partner che si affiancheranno a Colsam Energie che anche per il 2018 ha rinnovato il suo appoggio alla gara; l’azienda fornitrice di servizi in campo energetico darà così il nome come già nelle ultime edizioni.

Dal punto di vista sportivo, se gli uomini capitanati da Danilo Colombini non si sbilanciano in merito ai particolari che riguardano le prove, si può però dire che il percorso proporrà undici stage di cui cinque differenti da ripetersi due volte alle quali si aggiunge la già citata Ps Show.

Il rally moderno, nella versione lunga vede confermata la validità all’International Rally Cup con il massimo coefficiente possibile mentre apre ancora la possibilità a coloro che vorranno cimentarsi con un chilometraggio ridotto (rally nazionale) mentre lo storico sarà intitolato a Giulio Oberti.

Storico- Nell’anno della sessantaduesima edizione- il Coppa iniziò la sua attività nel 1954 ma saltò alcune annate- il rally propone anche la gara storica: è la vera novità rispetto allo scorso anno quando sulle strade della Valtellina si poterono ammirare i bolidi moderni dell’IRC Cup e del nazionale. Spazio dunque a vetture d’antan che gli appassionati rimirarono nei cosiddetti anni d’oro: Porsche, Lancia, Opel, BMW, Toyota e molte altre saranno le automobili che sarà possibile vedere sfrecciare ricordando gli anni delle vittorie firmate Biasuzzi, G. Perego, Cola o ancora Cambiaghi o Cuccirelli.

Calendario IRC CUP:

Rally Lirenas, 7-8 aprile- Cassino (FR)—vincitori Rossetti-Mori (Skoda Fabia R5)

Rally del Taro, 9-10 giugno– Bedonia (PR)— vincitori Rossetti-Mori (Skoda Fabia R5)

Rally del Casentino – 6-7 luglio- Bibbiena (AR)

Coppa Valtellina Trofeo Colsam Energie, 6-7-8 settembre, Morbegno (SO)

Nelle prossime ore sul sito www.rallycoppavaltellina.com verranno aggiunte nuove informazioni.

foto free press di Foto Briano (Rossetti)