SONY DSC

AL VIA L’EDIZIONE NUMERO QUARANTA DEL RALLY ALTA VAL DI CECINA. CLASSICO APPUNTAMENTO ESTIVO DELLE QUATTRO RUOTE

Mancano oramai poche ore dall’inizio del Rally Alta Val di Cecina che sarà il sesto appuntamento del Campionato Regionale Acisport oltre che gara valevole per il Campionato Sociale Rally AC Pisa e il premio Rally AC Lucca. La gara, organizzata dalla Lagone Corse, si svolgerà questo fine settimana con un format rivisto per l’occasione che vedrà lo svolgimento di cinque prove speciali durante la giornata di sabato 23 giugno per concludersi domenica 24 giugno con le rimanenti tre. In tutto perciò i tratti cronometrati saranno otto per 79,20 Km. su un percorso globale di 386,40 Km.

La manifestazione inizierà sabato 23 giugno con le usuali verifiche sportive pre gara presso i locali dell’ex Cinema in Piazza Matteotti dalle ore 08.00 alle ore 12.00 mentre nel parcheggio adiacente previste le verifiche tecniche dalle ore 08.30 alle ore 12.30 . Alle ore 13.30 pubblicazione degli ammessi alla gara ed alle 15.01 partenza della prima vettura dalla adiacente Piazza Roma per andare ad affrontare la prova di Sasso Pisano di Km. 11,00 (ore 15.30), Micciano di Km. 9,15 (ore 16.49) a cui seguirà il Parco Assistenza negli ampi spazi del parcheggio Enel di Larderello e riordino invece a Castelnuovo e quindi la disputa del secondo giro con Sasso Pisano (ore 19.05) e Micciano (ore 20.24) di nuovo Parco Assistenza e Riordino e disputa dell’ultimo appuntamento cronometrato della giornata Sasso Pisano alle ore 22.40. Sosta notturna con riordino a Castelnuovo Val di Cecina ed uscita per la seconda giornata di gara alle ore 08.01 di domenica 24 giugno a cui seguirà il parco assistenza sempre a Larderello e alle ore 09.02 la partenza della prima prova speciale della giornata di Montecastelli (Km. 9,30) quindi riordino e parco assistenza e ripetizione della stessa prova alle ore 11.15 ed alle ore 13.28. Arrivo finale del primo equipaggio alle ore 14.11 a Castelnuovo con premiazione sul palco d’arrivo.

L’organizzazione ha previsto la chiusura delle strade interessate un’ora prima del passaggio del primo equipaggio per consentire l’allestimento in sicurezza del percorso.

La sede logistica della gara organizzata dalla Lagone Corse sarà, come consuetudine, Villa Ginori a Castelnuovo Val di Cecina dove saranno ubicati i principali servizi come la Direzione Gara, la Segreteria, la Sala Classifiche e la Sala Stampa.

Ma vediamo i principali iscritti all’edizione del quarantennale del Rally Alta Val di Cecina: oltre Senigagliesi che, con il fido navigatore Morganti, ha già vinto la gara otto volte (di cui le ultime sei edizioni) oltre che ad essere uno dei migliori interpreti della Peugeot 208 T16 con cui ha anche vinto un paio di settimane fa il Rally di Reggello. Altri conduttori con vetture al top della categoria R5 daranno del filo da torcere al plurivincitore della gara a partire da Cogni che con Pollicino è reduce dalla vittoria del Sanremo Rally con la Skoda Fabia R5, analoga vetture sia per Della Maggiora che ha esordito con la vettura al recente Rally di Reggello e che per l’occasione avrà a suo fianco la Ghilardi. Sempre su Skoda Fabia R5, in “prestito” dal Campionato Italiano, Maestrini che con Michi colse la terza piazza assoluta lo scorso anno. Altro pilota presente che ha già disputato la gara nell’entroterra pisano con ottimi risultati il senatore da corsa Marcucci che con Gonnella disporrà di una Peugeot 208 T16.

Presente anche Giancarlo Bubola affiancato dalla figlia Irene con la usuale Mitsubishi Lancer Evo X. Interessanti e spettacolari le vetture della categoria S1600 presenti con Gaddini-Innocenti, Santoni-Butelli e Paolini-Nesti su Renault Clio S1600 e Iacomini-Marchi invece con la Peugeot 206. Ritorno alla Clio versione R3C per Sgadò-De Angeli ed esordio invece con la vettura francese per Morgantini-Oretti.

Bagarre attesa tra le vetture della classe R2 che potranno rientrare nei top ten dell’assoluta con Della Maggiora-Favali sempre in evidenza che dovrà vedersela con Sardelli-Giovacchini, Villa-Berni e Bartali-Franceschi tutti su Peugeot 208, mentre utilizzeranno le Citroen C2 Caroti-Bernardi e Piazzi-Andreini. Con la sempre efficiente Peugeot 205 Gti sarà della partita il duo Adragna-Bottini mentre il duo rosa Mazzetti-Baldacci e Marrucci-Mischi saranno alla guida della inossidabili Clio Williams invece Campili-Pellegrini avrà la usuale Peugeot 306 Rallye.

Sicuramente saranno anche altri i protagonisti sia nell’assoluta che nelle singole classi come anche nel particolare evento del 106 Mania Trofeo Giacomo Bicchielli che vedrà numerosi interpreti presenti con la vettura francese come Bertonati, Leporatti, Orsini, Pellegrini, Ricciardi, Fichi, Agnorelli, Selmi, Parri e Taddei.

La scorsa edizione ha visto il duo pisano/livornese composto da Senigagliesi e Morganti, su Peugeot 208 T16, aggiudicarsi la gara dell’entroterra pisano riuscendo ad avere la meglio nei confronti dei lucchesi Lenci-Farnocchia invece su Peugeot 306 Maxi e Maestrini-Vincenti su altra Peugeot 208 T16.