gabbiani_1303

Gian Maria Gabbiani vince la categoria e sfiora la top 10 assoluta con la Mitsubishi R4 al Rally di Castelletto di Branduzzo

Weekend estremamente positivo per Gian Maria Gabbiani al Motors Rally Show di Castelletto di Branduzzo, secondo appuntamento del campionato Rally Circuit 2018. Sin dalle prime battute il pilota milanese, ottimamente navigato da Claudia Musti, ha lottato per la top-10 assoluta con la Mitsubishi Lancer Evo X schierata dal team MFT Motors. Alla fine, Gian Maria ha terminato dodicesimo su oltre 80 iscritti. Una prova di grande qualità per la scuderia bergamasca, che ha lottato direttamente contro vetture di categoria superiore (WRC e R5) riuscendo ad inserirsi nelle zone nobili della graduatoria.

“Sono felicissimo per questo gran risultato – ha spiegato Gian Maria – Sin dalle prime speciali siamo stati in grado di lottare al vertice della classifica con vetture dai livelli prestazionali molto superiori come R5 e WRC. Performance come queste arrivano anche grazie a strutture di grande qualità come MFT Motors. La macchina era assolutamente impeccabile e, anche con la nostra “piccola” R4, abbiamo lottato per l’assoluta. E’ un po’ un peccato che sia stata annullata la seconda speciale, in cui eravamo sesti assoluti: la top-10 sarebbe stata assicurata. Comunque, abbiamo battuto tanti avversari di valore e portato a casa un bel trofeo che non era per niente scontato: con le condizioni meteo che abbiamo trovato, arrivare al traguardo ha richiesto molta concentrazione in ogni momento.”

La gara non è stata facile sin dalle prime battute: a causa di un malore, Gian Maria si è trovato senza navigatore a 40 minuti dall’inizio. A Giuseppe Mancuso, che comunque si è prontamente ripreso, è subentrata così la Musti. Nonostante l’avvicendamento dell’ultimo minuto, l’affiatamento è stato ottimo e la conferma è arrivata dal risultato.

“Sono contento che Beppe stia bene. Dopo la vittoria insieme al Rally Vedovati avrei voluto festeggiare ancora con lui, ma devo dire che anche Claudia ha mostrato grandi qualità ed è una vera professionista. E’ stato bello formare per l’occasione una nuova accoppiata vincente.”