carboni_2911

AL MOTOR SHOW GIANLUCA CARBONI PUNTA AL “TRIS”

Gianluca Carboni rinnova la sfida del Motor Show, partecipando alla gara della Carrera Cup Italia in programma domenica 3 dicembre. Nella vetrina della kermesse bolognese, il pilota laziale punterà a conquistare il suo terzo successo, dopo essersi imposto nelle edizioni del 2008 e 2009 nel Ferrari Challenge.

Per Carboni si tratterà dunque di un gradito ritorno sullo spettacolare e tortuoso tracciato dell’Area 48, nonché al volante di una Porsche, lo stesso marchio con cui nel 2016 ha chiuso secondo nella gara della GT Cup e nel 2014 ha vinto tutte le manche nell’appuntamento del monomarca, forando però nella finale e concludendo secondo. Ancora un secondo posto per lui nel 2011, ma questa volta nella prova riservata alle Lamborghini del Super Trofeo.

“Tre volte secondo e due primo. Adesso è giunta l’ora di pareggiare i conti”, ha commentato Carboni, che guiderà una delle vetture della Dinamic Motorsport, team di riferimento nel panorama tricolore e nella Porsche Mobil 1 Supercup internazionale. La stessa con cui ha già preso parte ieri a una giornata di test sulla pista di Cremona nell’ottica dell’impegno emiliano.

Protagonista all’inizio di questa stagione nel Campionato Italiano Gran Turismo con la Ginetta G55 GT4 del team Nova Race, Carboni ritorna dunque in azione, in un contesto di assoluto interesse, nella spettacolare cornice di pubblico della rassegna bolognese e con avversari di assoluto riferimento.

“Sono particolarmente carico e fiducioso. Sul circuito del Motor Show in passato ho fatto sempre bene – ha proseguito Carboni – Quella del fine settimana sarà una sfida molto speciale. Il mio obiettivo è di puntare al massimo risultato e tornare a vincere. Grazie al supporto di vecchi e nuovi partner sono qui a sfidare nuovamente i miei avversari al Motor Show: un impegno che vuole essere anche in ottica 2018, quando il mio obiettivo sarà di partecipare alla Carrera Cup Italia”.

La formula delle gare, incluse le batterie eliminatorie, la semifinale e la finale, sarà come di consueto quella ad inseguimento, con la classifica stilata in base alla somma dei tempi nei giri a disposizione.