podiobalcone_1911

LA FORD FIESTA R5 DI RICCI-PFISTER IN TRIONFO AL 10° RALLY BALCONE DELLE MARCHE

Una giornata di sole ha salutato oggi la decima edizione del Rally Balcone delle Marche, gara ormai classica su terra organizzata da PRS Group con il Comune di Cingoli, che ha visto la vittoria finale di Luigi Ricci e Christine Pfister, su Ford Fiesta R5 dell’ASD Movisport.

La corsa, valida per il Challenge Raceday Rally Terra 2017/2018, ha visto sei prove speciali cronometrate per un totale di 45,240 km su 165,910 totali (trasferimenti inclusi). Oltre ottanta equipaggi al via su un tracciato in parte rinnovato rispetto alla scorsa edizione e come sempre molto apprezzato dai concorrenti in gara. Una gara quanto mai combattuta e dall’esito indeciso fino all’ultima piesse.

Fin dal via è mancato uno dei protagonisti favoriti per la vittoria, il piemontese Luciano Cobbe, navigato da Fabio Turco, che ha messo k.o. la sua Ford Focus WRC durante lo “shake down” del sabato. Per lui una grande delusione. Campo così più libero per gli altri pretendenti al primato, che non si sono risparmiati nella contro il tempo; tra questi il leader provvisorio della classifica del Challenge Raceday Rally Terra, Valter Pierangioli (Mitsubishi Lancer Evo IX).

LA CORSA

E così è stata una “toccata” dell’umbro Francesco Fanari a far scivolare la Ford Fiesta WRC del team TenJob in sesta piazza dopo la seconda prova speciale, quando nella prima il pilota di Spello – navigato dal sammarinese Massimo Bizzocchi – aveva imposto con facilità il suo passo.

Nel secondo passaggio cronometrato ha dunque fatto tesoro delle debacle altrui Andrea Smiderle, in coppia con Alberto Bordin, che ha portato la sua Fiesta WRC in testa alla classifica.

Il dominio dello scledense è continuato anche dopo la terza prova, dove però è stata la Ford Fiesta R5 di Luigi Ricci, navigato dalla moglie Christine Pfister, a dominare su tutti.

Fanari, ancora alla ricerca del feeling con la sua auto, ha continuato comunque a combattere, risalendo da sesto a quinto in classifica generale.

Le ultime tre prove speciali hanno invece visto il dominio assoluto di Nicolò Marchioro al debutto sulla Ford Fiesta (accanto a Marco Marchetti); le belle performance però non sono bastate al padovano a scalzare Ricci nella classifica generale, seppur rosicchiando progressivamente il vantaggio accumulato dal bresciano.

Suspence fino all’ultima prova speciale, che ha visto una grande sfida al tratteggio della migliore traiettoria, che ha poi decretato il risultato finale a favore della coppia italo-svizzera, avanti al secondo classificato per soli tre secondi.

Terzo gradino del podio per la Ford Fiesta di Mauro Trentin e Alice De Marco, costantemente nelle prime cinque posizioni della classifica di prova speciale.

Nel Challenge Raceday Rally Terra la vittoria è andata all’umbro Francesco Fanari su Ford Fiesta WRC, quarto assoluto; la classifica generale del Trofeo vede ora il toscano Valter Pierangioli in testa, grazie al secondo posto maturato al Rally Balcone delle Marche (ottavo assoluto, primo della classe R4).

LE DICHIARAZIONI ALL’ARRIVO

Ricci, il vincitore: “Il rally è stato per noi perfetto, siamo partiti con una scelta di gomme un po’ azzardata, ma che ha pagato fin dalle prime prove della mattinata, pur andando contro ogni logica.

Poi abbiamo fatto degli ottimi tempi, dei secondi posti che ci hanno permesso di gestire il vantaggio che avevamo accumulato”.

Fanari: “Siamo partiti . . . malino, ho fatto un lungo nella seconda prova, si è spenta la macchina ha perso del tempo e poi da lì il feeling non è stato dei migliori. Ho fatto un po’ di modifica alla macchina ma diciamo che non ho mai ingranato come dovevo, quindi il bicchiere è mezzo pieno. Ho vinto la classifica race Day, in ottica campionato ci siamo, in ottica gara avevo aspettative superiori. Ci rifaremo alla prossima!”

Oriano Agostini (PRS Group, organizzatore) “Sono contento della manifestazione, anche il buon numero degli iscritti ci ha premiato, tutto è andato come doveva”.

NELLE FOTO: RICCI ED IL PODIO ASSOLUTO (RACEEMOTION)