xmotors_1511

BERNARDI E COMARELLA AL BALCONE DELLE MARCHE

Atto numero due della serie più amata dai gentlemen drivers del traverso: è in arrivo il decimo Rally Balcone delle Marche, in programma per i prossimi 18 e 19 Novembre.

L’evento organizzato da PRS Group, valido come secondo round del Challenge Raceday Rally Terra, farà capo, anche per l’edizione 2017, nella splendida cornice di Cingoli.

La scuderia trevigiana Xmotors, reduce da un magro Val d’Orcia, scenderà in campo con due equipaggi, decisi a crearsi il proprio spazio all’interno di un campionato altamente competitivo.

Alla guida di una Peugeot 306 Rallye griffata Autocar, di gruppo N, troveremo Enrico Bernardi che, affiancato nuovamente dall’esperienza di Manuel Menegon, vuole pareggiare il conto con la dea bendata, che lo ha estromesso nelle prime battute di gara a Radicofani.

Per il driver di Valdobbiadene, quindi, il Balcone delle Marche rappresenterà non solo una ghiotta occasione di riscatto ma, al tempo stesso, l’allenamento ideale per puntare in alto nella gara di casa ovvero il Prealpi Master Show di Dicembre.

“Le previsioni meteo della vigilia danno condizioni molto avverse” – racconta Enrico Bernardi – “con tanto freddo e con possibilità di nevicate. Dopo i problemi del Val d’Orcia la vettura è stata rimessa a nuovo e confidiamo che sia tutto a posto. Visto quanto abbiamo provato sul campo a Radicofani possiamo dire che, nelle nostre corde, è realistico puntare alla top five di classe, in ambito del Raceday. Non conosco il livello degli altri avversari. La gara è impegnativa ed è nuova per noi pertanto prenderemo con le pinze il tutto con l’intento, prima di tutto, di tagliare il traguardo senza far danni. Vogliamo fare chilometri, inoltre, per presentarci nel miglior modo possibile al successivo Prealpi Master Show, gara di casa, dove il nostro obiettivo sarebbe quello di puntare, come risultato minimo, al podio di classe senza escludere di mirare al primo.”

Nel ruolo di compagno di scuderia, in questo Balcone delle Marche 2017, troveremo un altro pilota doc di Valdobbiadene: Marino Comarella.

Per il pilota trevigiano, al volante di una Peugeot 106 Rallye di classe N2, si tratterà della prima tappa nel Challenge Raceday Rally Terra, con un mini programma che lo vedrà sicuramente al via anche del successivo Prealpi Master Show.

A leggergli le note, sulla sempreverde francesina preparata autonomamente, troveremo Christian Cecco.

“Proviamo a seguire tutto il campionato” – racconta Marino Comarella – “ma, seppur abbiamo già corso su terra, non abbiamo mai visto la terra vera. Non siamo mai usciti dal Veneto, ad eccezione delle due gare su fondo sterrato tenutesi in Friuli. Per noi sarà tutto nuovo. Abbiamo dovuto saltare il Val d’Orcia per problemi di lavoro ma saremo sicuramente al via del prossimo Master Show, gara di casa. Il campionato è molto bello, con bei premi e tanta visibilità offerta a noi piloti. Vediamo come andranno le prime due e poi decideremo se proseguire nel 2018.”