riponi_0711

LA FORMULA X ITALIAN SERIES REGALA SPETTACOLO SOTTO LA PIOGGIA AL CREMONA CIRCUIT

Quasi sessanta vetture al via e tanto pubblico nella giornata che incorona Ivan Machado Perez nel Predator’s Challenge, Karim Sartori in Formula X e Paolo Collivadino nella Formula Class Junior Italia

Il gran finale della Formula X Italian Series non ha tradito le attese. Nonostante la pioggia battente che per lunghi tratti ha caratterizzato la giornata, il Cremona Circuit è stato il palcoscenico d’eccezione di un grande spettacolo regalato dalle 57 vetture presentatesi al via dell’ultimo round stagionale.

Al termine di sei gare ricche di bagarre ed emozioni, la sfida per la conquista dei quattro titoli in palio ha finalmente visto incoronare i rispettivi vincitori: il giovane spagnolo Iván Machado Pérez ha conquistato il titolo assoluto nel Predator’s Challenge, imponendosi in entrambe le manche davanti al rivale nella corsa al titolo Daniele Tarani. Sempre nella medesima categoria, trionfo per Alessandro Candio nell’AM Trophy ‘Flavio Di Bari’, mentre per quanto riguarda la Formula X è stato Karim Sartori a laurearsi primo campione della serie, conquistando il successo in gara-2 dopo quello della G1 di Miguel Matos nella prima manche. Infine, Paolo Collivadino si è meritatamente aggiudicato il titolo nella Formula Class Junior Italia, cogliendo in entrambe le gare il secondo posto finale alle spalle di Marco Visconti.

La lunga giornata di gare, nonostante le avverse condizioni meteorologiche, ha fatto registrare una folta presenza di pubblico e grande attenzione da parte dei numerosi media presenti per documentare l’evento, a dimostrazione del crescente successo di una realtà che per la stagione 2018 promette di incrementare ulteriormente i suoi numeri da record.

PREDATOR’S CHALLENGE. Una sfida entusiasmante, durata un’intera stagione e protrattasi sino all’ultima curva dell’ultimo giro: il duello tra Iván Machado Pérez e Daniele Tarani ha caratterizzato l’annata 2017 del campionato ideato da Corrado Cusi, regalando gare sempre emozionanti e tiratissime. Non è stato da meno l’ultimo week-end stagionale, iniziato con una sessione di qualifiche svoltasi sotto una pioggia torrenziale che ha visto prevalere il driver romano proprio nei confronti leader della classifica, quest’ultimo presentatosi al round finale con soli tre punti di vantaggio. Il talentuoso pilota spagnolo si è comunque ampiamente rifatto già in gara-1, scavalcando il rivale nelle battute iniziali ed approfittando di un testacoda di quest’ultimo per cogliere un importantissimo successo davanti allo stesso Tarani, all’ottimo esordiente Francesco Atzori e a Massimiliano Colombo, quest’ultimo piazzatosi al terzo posto nella classifica finale del campionato. La seconda manche, partita come la precedente in regime di Safety Car a causa dell’asfalto bagnato, ha visto il monologo di Machado Pérez il quale sotto la bandiera a scacchi ha preceduto un mai domo Tarani e il sorprendente Atzori. Ottimo quarto posto per Fabiano Vandone (responsabile area tecnica Sky Sport F1 HD) davanti a Giacomo ‘Jack’ Ghermandi, autore di un’eccellente rimonta dal fondo della griglia.

La battaglia per la conquista dell’ambìto AM Trophy ‘Flavio Di Bari’ ha registrato il trionfo finale di Alessandro Candio, abile nell’avere la meglio nei confronti degli altri contendenti al titolo, ovvero Mauro Valentini e Gaetano Annichiarico. In entrambe le manche, ad imporsi nella speciale graduatoria è stato Enrico Rendesi, mentre Candio con un secondo ed un terzo posto è riuscito ad assicurarsi i punti indispensabili per conquistare il successo in classifica. Da sottolineare anche la buona prestazione dell’esordiente Manuel Gradellini, capace di conquistare il podio nella seconda prova.

FORMULA X. In una giornata che ha visto un numero record di iscritti ed una griglia di monoposto variegata come non mai, è stato Karim Sartori ad aggiudicarsi il titolo di primo campione della neonata serie tricolore. Il veronese della scuderia Speed Motor, dopo una penalità subita in gara-1 per sorpasso con bandiere gialle, ha conquistato con pieno merito la seconda prova, chiudendo così nel migliore dei modi la sua annata da protagonista. Ma a mettersi in evidenza sotto la pioggia di Cremona è stato anche il team israeliano Griiip, il quale per la prima volta ha schierato al via ben tre G1: il rookie Miguel Matos, dopo aver conquistato la pole position, si è imposto al termine della prima gara, approfittando anche di una penalità inflitta al qatariota Ahmad Al Mohannadi. In gara-2 a vincere è stato come detto Sartori, il quale ha preceduto sotto la bandiera a scacchi Matos e Al Mohannadi, quindi a seguire Stern, Giannetta, Minelli e Fornara.

FORMULA CLASS JUNIOR ITALIA. E’ Paolo Collivadino ad iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della storica serie tricolore. L’Ortopedico Volante, a bordo della sua Dywa-Riponi, ha gestito nel round finale il proprio margine di vantaggio nei confronti dell’unico contendente rimasto nella lotta al titolo, Andrea Tosetti, cogliendo un doppio secondo posto che gli ha consentito di festeggiare già al termine di gara-1. Ad imporsi in entrambe le manche, dopo aver conquistato anche la pole position, è stato il velocissimo Marco Visconti, mentre Cristian Bonatti ha invece monopolizzato il terzo gradino del podio. Complice l’asfalto viscido, lo spettacolo non è mancato nel corso delle due manche, le quali hanno visto anche altri protagonisti come Max Galli, Marco Zordan e Giuliano Zecchetti darsi battaglia a suon di sorpassi lungo i 3405 metri del Cremona Circuit, per un finale degno di una stagione memorabile.

Come di consueto, i resoconti filmati di tutte le gare e le interviste ai piloti realizzate a cura di LiveGP Communication saranno disponibili a breve sul canale You Tube ‘Formula X’, mentre alcuni protagonisti del campionato saranno ospiti nel programma ‘On Race Tv’, in onda su Sportitalia Tv Domenica 12 Novembre alle ore 20:30, nell’ambito di una puntata speciale interamente dedicata al round finale della stagione.