aretine_2601

IL 7° HISTORIC RALLY DELLE VALLATE ARETINE (10/11 MARZO) APRIRA’ LE OSTILITA’ SPORTIVE

Sei edizioni in archivio, la settima in fase di preparazione, e l’ Historic Rally Vallate Aretine conferma, per il quarto anno consecutivo, la validità per il prestigioso Campionato Italiano Rally Auto Storiche, del quale aprirà le ostilità sportive, con appuntamento fissato al 10 e 11 marzo prossimi. Ma, soprattutto, la gara della scuderia Etruria di Bibbiena si è ormai ritagliata uno spazio ben definito nel gradimento da parte di piloti e navigatori, sia per le caratteristiche delle prove speciali che per la qualità organizzativa dell’evento.

Lunedì 7 febbraio aprono le iscrizioni, che si chiuderanno lunedì 6 marzo.

La scuderia Etruria di Bibbiena si avvarrà, nel costruire l’edizione 2017 dell’Historic Rally Vallate Aretine, della collaborazione dell’Automobile Club di Arezzo e del patrocinio del Comune e della Provincia di Arezzo e con il prezioso supporto dei Comuni di Castiglion Fiorentino, Cortona, Castel Focognano, Chiusi della Verna, Bibbiena, Subbiano e Talla, tra le cittadine più affascinanti della Provincia.

LE VALIDITA’ DEL “VALLATE ARETINE”

Il 7° Historic Rally Vallate Aretine sarà valido, oltrechè per il Cir Autostoriche, anche per la Michelin Historic Rally Cup e per il 6° Memory Nino Fornaca.

Al “Vallate Aretine” anche il compito e l’onore di aprire il Trofeo A112 Abarth – Yokohama, organizzato dal Team Bassano: come quaranta anni fa al rally del Ciocco 1977, dove il Trofeo debuttò, è ancora la Toscana ad ospitare l’importante ricorrenza del quarantennale di una serie monomarca che ha segnato la storia del rallismo di casa nostra.

In gara anche gli equipaggi della Regolarità Sport, che avrà validità per il Trofeo Tosco Emiliano.

L’Historic Rally delle Vallate Aretine ricorda, ogni anno, Andrea Ulivi, medico sportivo, navigatore di campioni importanti dei rally, anche in squadre ufficiali, nonchè animatore del rallismo aretino. Un Trofeo in sua memoria andrà, come ogni anno, a premiare il navigatore primo classificato.

Lo scorso anno ad aggiudicarsi il rally aretino era stato l’equipaggio siciliano Domenico Guagliardo – Francesco Granata, su Porsche 911 Rsr.

ALCUNE VARIAZIONI NEL PERCORSO. CONFERMA DI AREZZO CUORE DELL’EVENTO

Il centro città di Arezzo, e in particolare la affascinante piazza Grande, palcoscenico nobile di partenze ed arrivi, sarà ancora una volta il cuore pulsante dell’Historic Rally Vallate Aretine. E lo splendido scenario della piazza medievale tornerà ad ospitare il parco chiuso notturno.

Venerdì 10 marzo Piazza Grande sarà anche sede della Cerimonia di Partenza cui seguirà la cena di benvenuto del rally ai suoi partecipanti. Per la presenza del rally nel cuore della città storica, preziosa è la collaborazione del Comune di Arezzo, che affianca una manifestazione di elevato valore e di risonanza non solo nazionale.

Altre importanti novità riguardano il percorso di gara del rally. In particolare si riducono di una ventina di chilometri i trasferimenti, mentre sono state confermate le prove speciali della edizione 2016, con “Ornina”, tracciato di circa 5 km, la impegnativa “Talla”, ben 22,35 km già resi famosi dal rally Internazionale del Casentino, “Portole” e “Rassinata”. Tutte le prove verranno ripetute due volte ciascuna, per un chilometraggio totale cronometrato di oltre 116 km.