Gritti_2112

RALLY SPORT EVOLUTION ALLA GRANDE: SEI SU SEI ALLA RONDE CITTA’ DEI MILLE!

Nella selettiva gara della Lombardia Ronde Cup il team di Nembro porta tutte al traguardo le sei Peugeot 208 sfiorando anche il podio.

La Rally Sport Evolution ha concluso il rally di casa, la Ronde Città dei Mille con un risultato che parla da solo: il tabellino finale infatti dice che sono arrivate tutte in fondo le sue sei auto in gara a testimonianza dell’ottima affidabilità delle vetture curate nella factory bergamasca.

Su un lotto partenti di quasi venti vetture di classe R2B, le 208 della Rally Sport Evolution si sono ben distinte con prove di tutto rispetto.

Quarto, ad un passo dal podio di categoria, l’equipaggio formato dal milanese Marco Melino e Giovanni Maifredini, ha lottato caparbiamente sulla sua Peugeot 1600cc. dovendo anche guardarsi le spalle dagli arrembanti Gritti e Donini: il campione di enduro ha mostrato molta dimestichezza alla “prima” in quattro ruote e la quinta piazza a pochi secondi dal podio lo dimostra.

Sul fondo inizialmente viscido poi via via asciugatosi, si è divertito molto Matteo Brignoli, figlio di Ivan- noto pilota nonché “piedone” della bergamasca: in coppia con Maggioni, il giovane driver della RSE ha completato in nona posizione di classe.

Piazzatisi a metà classifica Tomasoni e Lenzi non sono riusciti a graffiare come avrebbero sperato: l’esperto portacolori della RSE ha comunque terminato in 11° posizione.

Bonacina-Imberti hanno concluso in 17° piazza di R2 mentre alcune noie tecniche hanno rallentato Cavalli-Brunetti, comunque all’arrivo sul palco di Selvino dopo le quattro speciali.

“E’ stata una gara dura – racconta patron Albini- perché c’erano dei debutti da gestire come quelli del neofita Brignoli o quello del biker Gritti ma devo dire che tutto sommato si è trattato di un rally pieno di soddisfazioni che ci ha dato importanti riferimenti per l’anno prossimo. Ringrazio i miei ragazzi dell’assistenza che hanno svolto un lavoro non certo facile Ora prendiamoci qualche giorno di riposo e poi ripartiamo!”