Battelli_1812

Bierremotorsport-SportAuto Manicardi celebra una stagione trionfale

La conquista della Coppa Acisport R2 e del titolo di raggruppamento del Trofeo Michelin nell’ambito del Campionato Italiano WRC confermano come il team di Modena sia tra i migliori preparatori di vetture di classe R2 in Italia ed una delle strutture più preparate nella crescita dei giovani talenti. I titoli di coda su un anno superlativo nelle parole del fondatore Ivano Berselli e del direttore tecnico Marcello Manicardi.

Diciassette competizioni disputate, diciannove partenze effettuate e sedici volte al traguardo, dieci vittorie di classe e tredici podi (sempre di classe), una Coppa federale ed un Trofeo messi in bacheca; il tutto, con sette diversi equipaggi schierati. Questo, in freddi numeri, il 2016 della Bierremotorsport-SportAuto Manicardi. Ma se i dati si traducono in parole, allora bisogna parlare di un anno straordinario, che alcuno dei componenti del team geminiano potrà mai dimenticare. Dodici mesi che meritano di essere ripercorsi attraverso il verbo dei due condottieri della compagine emiliana.

Partiamo con Ivano Berselli, fondatore e team manager di Bierremotorsport-SportAuto Manicardi. Con lui, ripercorriamo i momenti salienti dell’annata: “Non mi aspettavo un anno così: siamo più che felici per tutto quanto abbiamo raccolto quest’anno. Anche perché gli ottimi risultati conseguiti rafforzano la nostra determinazione nel portare avanti il nostro progetto che, sin dall’inizio del nostro cammino, è quello di puntare su vetture di classe R2 e, anche, sulla crescita di giovani talenti. Crediamo molto in questa categoria ed in questo tipo di vetture, vere auto da corsa moderne, adatte sia ai giovani che vogliano crescere, sia ai gentlemen driver che desiderino togliersi delle soddisfazioni. Questo era il nostro primo anno intero di lavoro sulla Peugeot 208 dopo il ‘rodaggio’ del 2015 e siamo andati oltre le più rosee aspettative sotto ogni aspetto: per il numero di gare disputate, per il numero di equipaggi portati in gara (sia alla prima esperienza con noi, sia con importanti trascorsi alle spalle) e, ultimo ma chiaramente non ultimo, per i risultati conquistati. Il nostro conterraneo Lorenzo Grani, affiancato dalla lucchese Alessia Bertagna, ha arpionato la Coppa Acisport di classe R2 ed il titolo di raggruppamento R2 del Trofeo Michelin nell’ambito del Campionato Italiano WRC, dopo aver vinto quattro delle cinque gare disputate (ed essere arrivato secondo al 1000 Miglia), ma è stato molto veloce anche nelle due gare extra campionato, vincendo anche in questo case la classe. Lorenzo, al secondo anno con Bierremotorsport-SportAuto Manicardi, ha mostrato progressi impressionanti sotto ogni profilo, tanto che è andato subito forte all’esordio sulla terra, nell’unica gara disputata su questo fondo (il Val d’Orcia). La convocazione al Supercorso federale è un attestato importante della sua crescita e del suo valore, la recente vittoria al Motor Show è la ciliegina su una torta sublime”.

Come è vero che il 2016 biancorosso è griffato inevitabilmente dai successi seriali di Grani-Bertagna, è altrettanto innegabile che Bierremotorsport-SportAuto Manicardi ha vissuto giornate molto positive anche con gli altri equipaggi schierati. Berselli ci traghetta nel ricordo delle loro gesta: “Tra gli amici storici con i quali corriamo da tempo, i reggiani Virgilio Gazzotti ed Enzo Torri hanno vinto la classe al Rally Nazionale del Taro e conquistato un buon podio alla Ronde del Monte Caio; il ritiro subìto nella loro gara di casa, imputabile ad un problema alla nostra vettura (l’unico in tutta la stagione) ci lascia un indelebile amaro in bocca non solo perché Virgilio ed Enzo non hanno potuto far loro un altro buon risultato, ma soprattutto per la delusione che i nostri amici hanno subìto. Con un altro amico di vecchia data, il gentleman driver palermitano Giovanni Galati (navigato dal concittadino Luca Catalano), abbiamo condiviso la gioia di partecipare e portare a termine la 100° edizione della Targa Florio, la gara con più storia d’Italia e tra le più ‘vecchie’ del mondo. In questa stagione, poi, abbiamo corso per la prima volta con quattro equipaggi: i giovani reggiani Nicolò Giorgini e Dario Prete ci hanno colpito molto positivamente, mettendo a segno due belle vittorie di classe – degna di nota soprattutto quella dell’Appennino Reggiano – ed un prezioso terzo posto al Cremona. Infine, abbiamo corso solo una volta con i modenesi Marco e Barbara Battelli e gli sclendesi Enrico Molo – Vanessa Garbo (schierati al Rally Day Città di Schio) e con i trentini Francesco Gonzo-Silvia Pintarelli (portati in gara al Prealpi Master Show): volti nuovi, ragazzi giovani e con poca esperienza alle spalle ma tanta voglia di imparare, buone qualità e grande passione. Con tutti loro, speriamo davvero di riprendere il cammino agonistico il prossimo anno. Per il 2017, siamo coscienti che sarà difficile ripetere la stessa serie di successi, ma siamo consapevoli di avere tutto per fare molto bene ad ogni livello. Insomma, ci sentiamo assolutamente pronti per ogni sfida”.

Prima di tuffarsi nella pianificazione della nuova stagione, Ivano Berselli dedica un doveroso pensiero a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa stagione superlativa. “La lista delle persone alle quali siamo riconoscenti è davvero lunga. E parte, ovviamente, dal mio socio Marcello Manicardi, infaticabile e attento ‘regista’ nella preparazione delle macchine, per continuare con i suoi collaboratori Leonardo e Federico, straordinari per impegno, professionalità e dedizione. Non potrei dimenticare gli altri, appassionati collaboratori, i supporter, i parenti e gli amici, che ci sono sempre molto vicini; un pensiero speciali agli sponsor, tra i quali vorrei citare Elema, Ceramiche Mariner, Carrozzeria Fratelli Gianelli, Control2 ed Edil Castellina. Ultimi ma non ultimi, piloti e navigatori: a tutti dobbiamo un caloroso ringraziamento per aver concorso al conseguimento di risultati altrimenti irraggiungibili”.

Marcello Manicardi, direttore tecnico del team, ha curato la gestione delle vetture in officina e sui campi di gara. Anima tecnica della squadra, ma anche ottimo stratega, nonché attento ‘coach’ di piloti e navigatori, Marcello ha vissuto in prima linea tutti gli appuntamenti agonistici ai quali ha presenziato Bierremotorsport-SportAuto Manicardi, raccontando in presa diretta le soddisfazioni (ma anche i non pochi sacrifici) che i componenti della squadra hanno vissuto da febbraio a dicembre. Ora, è solo tempo di raccogliere le emozioni di un lungo anno e sintetizzarle in poche parole. “Cosa potrei chiedere di più a questo 2016? Solo di fare ‘sei’ al Superenalotto”, esclama ridendo Manicardi. Per poi proseguire: “Ci sono davvero poche parole per commentare un anno così. E’ stata una stagione magnifica, vorrei solo sottolineare come i risultati arrivino sempre, prima o poi, se si lavoro duro. Ecco, noi ci abbiamo sempre messo grande passione e voglia di fare, oltre alla nostra professionalità, e quest’anno abbiamo raccolto i frutti di quanto abbiamo seminato non solo nel 2016, ma anche negli anni passati. I successi di quest’anno costituiscono un punto di partenza, una grande opportunità da sfruttare in futuro. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento di questi risultati, senza dimenticare i miei maestri di Vieffecorse, con i quali collaboriamo da oltre due lustri”.